Spaccata sull'ingresso con l'auto e ordigno per far saltare il bancomat

A Salve una banda ha colpito con violenza la filiale di Banca Arditi Galati di via Roma. Ingenti i danni. Sul posto i carabinieri per le indagini

SALVE – Sono fuggiti con tutto il forziere contenente una cifra fra i 25 e i 30mila euro. Un colpo, certo, “rumoroso” e temerario,  perché avvenuto proprio al centro del paese, ma comunque ben studiato. La filiale bancaria obiettivo dei soliti ignoti, infatti, si trova a Salve, su via Roma. Una lunga strada che taglia in due l’abitato e porta direttamente verso la provinciale 351, tramite la quale si arriva nella vicina Morciano di Leuca. E’ possibile che i ladri siano fuggiti proprio in quella direzione, per poi infilarsi in qualche altra diramazione e scomparire inghiottita dal buio della notte.

Video: i danni provocati alla filiale bancaria

Erano circa le 3 quando si è udito un boato. I ladri avevano appena fatto saltare lo sportello del bancomat della filiale dell’Arditi Galati (Grippo Sella) che si affaccia su via Roma con qualche ordigno artigianale, probabilmente usando la solita tecnica del gas. Ma per prelevarlo, visto che è caduto all’interno, hanno dovuto usare un “ariete”. In questo caso, una Suzuki Santana. Fuoristrada probabilmente rubato la notte stessa del furto.

Sfondato letteralmente l’ingresso, fino a sospingere in dentro la cabina per il passaggio dei clienti e far saltare per aria anche alcune sedie, i malviventi hanno prelevato il forziere e sono fuggiti. Poco dopo sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione locale e del Nucleo operativo radiomobile di Tricase. Le indagini inizieranno proprio dalla visione delle videocamere di sorveglianza esterne ed interne.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A marzo sono cinque gli assalti ai bancomat

Si tratta del quinto episodio nel solo mese di marzo. Ai primi del mese ci hanno provato a San Donato di Lecce, fra il 9 e il 10 il colpo è riuscito a Corigliano d'Otranto, il 15 ancora un fallimento, a Taviano. Il 20 un caso anomalo, un maldestro tentativo di forzatura con piede di porco, non attribuibile a una banda specializzata. Nella notte, sono tornati dunque in azione con metodi paramilitari. Riuscendo nell'impresa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento