Cronaca

Pizzicati in due nella piantagione di marijuana. Trovato anche concime liquido

Un 25enne di Ortelle sorpreso dai carabinieri con un suo amico. Il primo arrestato, perché in casa trovati altri elementi compromettenti, il secondo solo denunciato. Sono stati scoperti ad irrigare il terreno dai carabinieri

ORTELLE - I carabinieri della stazione di Poggiardo, la notte scorsa, hanno tratto in arresto in flagranza di reato Giuseppe Boccadamo, 25enne di Ortelle, già noto, per coltivazione di piante di marijuana.

I militari hanno notato  Boccadamo avvicinarsi a una piantagione di marijuana scovata in località Capriglia, nelle vicinanze di Ortelle, ed iniziare ad irrigarla, in parte aiutato da un coetaneo, anch’egli Ortelle e già noto, A.S.

I carabinieri a quel punto hanno bloccato i due giovani e dopo aver accertato i fatti, si sono recati presso le rispettive abitazioni dove hanno proceduto alle perquisizioni.

BOCCADAMO GIUSEPPE X STAMPA-2A casa di Boccadamo sono stati trovati e sottoposti a sequestro altri 3,5 grammi di marijuana, ulteriori due piante di cannabis, simili a quelle trovate nella piantagione, e un flacone di un particolare concime liquido, specifico per la coltivazione di quel tipo di pianta.

Pertanto, nel suo caso è scattato l’arresto ai domiciliari, mentre l’altro giovane è stato denunciato a piede libero per lo stesso reato in concorso e rilasciato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzicati in due nella piantagione di marijuana. Trovato anche concime liquido

LeccePrima è in caricamento