Cronaca

Ottantenne scomparso, le ricerche estese anche verso Porto Miggiano

Continuano con costanza le operazioni per ritrovare Giovanni Nutricato, l'anziano di Cerfignano, di cui non si hanno notizie dopo che sabato sera è uscito di casa per andare a pesca: ci si spinge più a sud sia a terra che in mare

Tratto della costa di Santa Cesarea

SANTA CESAREA TERME  - Non ci sono ancora notizie di Giovanni Nutricato, l'uomo di 81 anni, di Cerfignano, uscito di casa la sera di sabato, per andare a pesca a Porto Badisco, ma mai più rientrato: sono ore di apprensione per la salute dell'anziano, che da ormai quarantotto ore risulta disperso.

Le ricerche hanno dato esito negativo anche nel corso della giornata odierna, dopo che la Prefettura ha avviato un'azione coordinata provinciale della persona scomparsa, secondo le disposizioni nazionali: le operazioni, iniziate dall'alba di oggi, dopo la sospensione nella tarda serata, hanno visto un gruppo di sommozzatori perlustrare i fondali di tutta l'area che porta dalla frazione di Otranto sino a Santa Cesarea. Sul posto, anche gli uomini della guardia costiera con mezzi navali, i vigili del fuoco che hanno utilizzato un elicottero e le unità cinofile, gli agenti della polizia del commissariato di Otranto e i carabinieri. E, infine, l'impiego del sistema T.a.s. e degli speleologi, con l'aiuto di volontari della protezione civile, autorizzati dalla Regione.  

In particolare, da questa mattina, le attenzioni si sono spostate nella zona di Porto Miggiano, seguendo il percorso delle correnti, dove è stato attivato il posto di comando avanzato e sono stato ampliati gli ambiti in cui indirizzare i tentativi di ritrovamento, anche se l'ipotesi più probabile appare quella legata al rischio di una caduta in mare, durante l'attività di pesca. L'azione coordinata ha permesso di definire l'area delle ricerche

Nella giornata di ieri, le ricerche si erano concentrate su tutto il territorio, a mare e a terra, adiacente alla località "La Fraula", tra Badisco e Villaggio Paradiso. Nella tarda mattinata di domenica, era stata rinvenuta in zona dapprima l'autovettura dell'uomo; sugli scogli successivamente due lenze e gli effetti personali dello scomparso. Ma di lui nessuna traccia.

Peraltro, Nutricatoviewer-2 utilizza un apparecchio acustico ed è uscito di casa senza cellulare. Le condizioni del mare non sembrano facilitare le ricerche. I familiari, non vedendolo rientrare a casa, si sono recati sul posto, appostandosi sul ciglio della strada, dove sono stati notati dalle forze dell'ordine, ai quali hanno chiesto aiuto. Intorno alle 18, le ricerche sono state sospese: riprenderanno alle prime ore di domani mattina.

I vigili del fuoco utilizzeranno mezzi tecnologici idonei a estendere le ricerche oltre i 35 metri di profondità ( Side Scan Sonar – Sonar a scansione laterale per la scansione del fondale marino). Inoltre, l’aeronautica militare ha assicurato l’allertamento di tutti gli equipaggi, mentre la Guardia Costiera di Otranto prenderà contatti con i corrispondenti uffici marittimi degli stati frontisti (Albania e Grecia) per eventuali segnalazioni di ritrovamento. Per non tralasciare alcuna ipotesi, la Prefettura ha deciso di diramare la foto del disperso anche alle ambulanze del 118 e della Croce Rossa, nel caso lo stesso si fosse allontanato.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ottantenne scomparso, le ricerche estese anche verso Porto Miggiano

LeccePrima è in caricamento