Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca Sannicola

Dopo il furto, si fanno largo a colpi di spranga: nei guai un 47enne e i suoi due figli

Un uomo di Galatone e il figlio minore sono accusati di rapina impropria, quello maggiore di favoreggiamento. I primi due hanno smontato un ponteggio, ma il proprietario del fondo li ha inseguiti in auto per poi ritrovarsi in una colluttazione

SANNICOLA – I carabinieri di Sannicola, nella mattinata di oggi, hanno arrestato Damiano Garacci, 47 anni di Galatone, e il figlio Rosario, di 20, procedendo alla denuncia a piede libero di un altro figlio, di  29 anni. Per i primi due l’accusa è di rapina impropria, per il terzo di favoreggiamento.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, il 47enne e il figlio più piccolo avrebbero smontato i ponteggi in ferro di un’abitazione in costruzione all’interno di un fondo privato. Il proprietario della zona, che abita nei paraggi, vedendovi uscire un camion carico del materiale edile, si è messo ad inseguirlo con la propria vettura.

Nei pressi di contrada Bascetta, l'uomo, si è fermato su una strada stretta in modo da impedire il transito dell’altro mezzo che però ha cercato di farsi largo speronando l’auto. Non riuscendoci, gli occupanti del mezzo pesante sarebbero scesi brandendo delle spranghe di ferro. In quel frangente sarebbe giunto anche il 29enne.

?Alla fine della breve colluttazione i tre sarebbero riusciti a proseguire il loro cammino fino alla propria abitazione dove però poco dopo sono giunti i militari dell’Arma: il camion era ancora carico del materiale rimosso e sono state ritrovate anche le sbarre in ferro. Queste ultime, così come il mezzo, sono state sequestrate mentre il ponteggio è stato restituito al legittimo proprietario.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il furto, si fanno largo a colpi di spranga: nei guai un 47enne e i suoi due figli

LeccePrima è in caricamento