Cronaca Piazza Giuseppe Mazzini

Incidente diplomatico: da funzionario Asl esposto contro due vigili urbani

Ilio Palmariggi, che è anche consigliere comunale a Campi Salentina, racconta di una presunta aggressione verbale che avrebbe subito per aver sollecitato un intervento. Il comandante Zacheo attende la relazione di servizio

Foto di archivio.

 

LECCE – Incidente diplomatico su scala cittadina. Protagonisti, Ilio Palmariggi, direttore della comunicazione dell’Asl di Lecce (e consigliere comunale a Campi) e due agenti della polizia municipale. Martedì, intorno alle 17, il dirigente della struttura sanitaria locale – lo racconta lui stesso in un esposto denuncia presentato al sindaco, Paolo Parrone, al comandante del corpo, Donato Zacheo e all’assessore competente, Luca Pasqualini – stava percorrendo in auto via 140esimo reggimento fanteria, in compagnia della moglie. Una Maserati di colore bianco, parcheggiata male, avrebbe reso però estremamente difficoltoso la svolta su Piazza Mazzini e per questo Palmariggi, che dallo specchietto retrovisore aveva notato il sopraggiungere di una pattuglia di vigili urbani, si è accostato sull’altro lato per sollecitare un intervento.

Questo il resoconto contenuto nell’esposto: “Accostatomi sulla mia destra, con motore ancora acceso e cinture allacciate, dal mio finestrino segnalavo ai vigili l’auto parcheggiata in malo modo. La vigilessa (che si è qualificata con grado e nome, ndr) scendendo dalla sua auto di sevizio mi aggrediva verbalmente  e pubblicamente a voce alta ripetendo più volte che io non avrei dovuto dire ciò che avrebbero dovuto fare. Ed aggiungeva che lei non sarebbe mai venuta nel mio studio a dire ciò che avrei dovuto fare io. Dopo poco sopraggiungeva un maresciallo, che prima avevo notato alla guida della stessa auto della polizia municipale, non qualificatosi nelle generalità, che aumentava l’ira e l’aggressività verbale nei miei confronti, ripetendo che loro non erano i servi nostri. Il tutto in uno scenario incredibile e dinanzi a tanti cittadini e turisti che rimanevano allibiti dall’inqualificabile atteggiamento dei due vigili, mentre cercavo di ripetere che la mia era una semplice segnalazione di cittadino che si sentiva di adempiere ad un dovere civico”.

Il diverbio si sarebbe poi aggravato per la minaccia di una multa di cui Palmariggi sarebbe passibile perché a sua volta avrebbe parcheggiato in maniera irregolare. Evidente il rammarico del consigliere comunale di Campi Salentina che adesso chiede a sindaco e comandante che vengano adottati dei provvedimenti. “L’atteggiamento usato dai due vigili, il modo di trattare con un cittadino che svolgeva il proprio dovere segnalando una grave infrazione, gli epiteti e l’aggressività manifestata pubblicamente nei miei confronti alla presenza di mia moglie, seduta in macchina con me, e di altri testimoni pronti a confermare quanto ho esposto, la minaccia di un verbale per un’infrazione inesistente, non possono rimanere impuniti”.

Chiamato in causa per una vicenda che interessa due suoi agenti, Donato Zacheo vuole attendere di leggere la relazione di servizio prima di prendere una posizione. Da un primo confronto informale emergerebbero delle discrepanze rispetto a quanto messo per iscritto da Palmariggi. Al momento di andare on-line l’assessore Luca Pasqualini è risultato più volte telefonicamente irraggiungibile. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente diplomatico: da funzionario Asl esposto contro due vigili urbani

LeccePrima è in caricamento