Cocaina, marijuana e hashish in dosi: finisce nei guai per spaccio

A Parabita, i carabinieri hanno arrestato un 35enne. La perquisizione personale e nella sua abitazione. Si trova ai domiciliari

PARABITA – Per quanto i reati siano in questo momento in netto calo, e non potrebbe essere altrimenti con il “coprifuoco” in tutta Italia per l’emergenza coronavirus, la guardia resta alta. E così, sebbene più sporadicamente, può capitare d’imbattersi in qualche caso di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, come quello avvenuto ieri a Parabita.

Qui, in arresto, è finito un 35enne. Si tratta di Marco Scupola, fermato dai carabinieri della Sezione operativa della compagnia di Casarano. Tutto è nato dopo averlo fermato e avergli chiesto l'autocertificazione. Pare si sia trovato in difficoltà, tanto da indurre i militari a perquisirlo. Trovandogli addosso un involucro contenente 0,4 grammi di cocaina. A quel punto, la perquisizione è stata estesa nella sua abitazione, dove c'erano diverse sostanze, tutte già suddivise in piccole dosi: 18 per 41,8 di marijuana e cinque ulteriori per 21 di hashish.

A carico dell’uomo, anche il sequestro di un bilancino di precisione e di 290 euro in contanti, soldi ritenuti guadagno illecito. Il 35enne, sentito il pubblico ministero di turno, Donatino Buffelli, è finito agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

Torna su
LeccePrima è in caricamento