Cronaca

I lavori per la banda larga “bloccano” la strada. Tensione tra residenti e operai

Due giorni di ordinario caos a Matino e tensione alle stelle per la chiusura al traffico di via San Michele. Residenti e commercianti accusano l’amministrazione di scarsa informazione e mancanza di controllo. Intervento dei carabinieri dopo un parapiglia sul cantiere

I lavori nelle vie di Matino

MATINO -  Lavori in corso nelle vie di acceso al centro storico, traffico in tilt e residenti su tutte le furie. E a Matino si vivono giorni di ordinario caos e di proteste. E gli animi si sono talmente accesi che nella giornata di ieri si è reso necessario anche l’intervento di una pattuglia dei carabinieri della compagnia di Casarano per sedare le “scintille” tra qualche operaio e alcuni residenti e operatori commerciali della zona. Il tutto si lega agli interventi in corso già dalla scorsa estate anche nel comune del Basso Salento per la realizzazione della banda larga di nuova generazione nell’ambito del progetto di infrastrutturazione finanziato dalla Regione Puglia. Lavori per la posa e il collegamento in fibra ottica che la ditta esecutrice sta realizzando da ieri lungo una delle vie di accesso al borgo antico, via San Michele (che sfocia anche in largo Montegrappa  e via Montenero) oltre che sulla centralissima via Roma. 

E proprio l’avvio degli scavi e la chiusura di via San Michele ha creato diversi disagi e lamentele sin dal mattino da parte dei residenti e dei titolari di agenzie e attività commerciali della zona. E anche molta preoccupazione è stata evidenziata per il fatto che nello slargo alla fine della strada interrotta (senza alcun preavviso e senza una cantierizzazione adeguata e segnalata secondo le accuse dei residenti più contrariati) insiste la residenza per anziani “Casa Serena” e che anche il passaggio eventuale di mezzi di emergenza è stato del tutto ostacolato. E’ accaduto anche che molti avventori e commercianti sono entrati nel centro storico prima delle 8,30 con la propria auto ed hanno poi avuto difficoltà a ritornare a casa a causa della strada completamente bloccata.IMG-20151111-WA0005-2

Da qui si è levato alto il malcontento di molti cittadini e sono giunte le accuse rivolte anche all’amministrazione comunale che a loro dire non avrebbe adeguatamente informato residenti e cittadini sui tempi e sulle modalità di esecuzione dei lavori e dei relativi e conseguenti disagi. Diversi anche i battibecchi tra i residenti e gli operai al lavoro nel cantiere in itinere e solo per poco non c’è scappata anche la rissa. “Dalle 8,30 di ieri mattina gli automezzi della ditta appaltante hanno bloccano la strada di acceso al centro storico” lamentano alcuni cittadini matinesi “chiudendo quest'ultima al traffico. Nessun vigile, nessun controllo e nessuna comunicazione è stata fornita per tempo ai residenti e ai commercianti. Numerosi sono i disagi alla circolazione stradale, per le attività ed anche per gli altri cantieri edili in zona. Non è questo il modo corretto per eseguire dei lavori nelle strade principali del paese”. Dal Comune il sindaco Tiziano Cataldi e i responsabili della polizia locale e dell’area di Vigilanza e controllo del territorio hanno però già garantito interventi per arginare al massimo i disagi per i cittadini.     

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I lavori per la banda larga “bloccano” la strada. Tensione tra residenti e operai

LeccePrima è in caricamento