menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio.

Foto di repertorio.

Come ai vecchi tempi: le doglie nel cuore della notte e la vicina si improvvisa ostetrica

Commovente storia da Guagnano. Una 39enne ha dato alla luce Luca in un parto “teleguidato”: la sua coraggiosa vicina ha eseguito le indicazioni telefoniche del 118

GUAGNANO – Come nei vecchi tempi, si è rivelato provvidenziale l’aiuto di una vicina di casa. È grazie a quella donna se una partoriente ha potuto dare alla luce il suo primo bimbo senza complicazioni, in attesa dell’arrivo dell’ambulanza. Una storia dal sapore antico, commovente, che arriva da Guagnano. La donna, di 39 anni, ha cominciato ad accusare le doglie nel cuore della notte. Il marito ha allertato il personale sanitario e, non sapendo come gestire l'emergenza, si è anche rivolto alla vicina.

 La coraggiosa proprietaria della casa accanto è accorsa immediatamente, improvvisandosi ostetrica “teleguidata”: ha infatti eseguito quanto le è stato suggerito, passo dopo passo, da una operatrice del 118, rimasta al telefono fino all’arrivo del medico e degli infermieri. La vicina, ottima ostetrica senza che lei stessa probabilmente lo abbia mai saputo fino a questo momento, ha portato a termine il parto con tutta la concentrazione possibile.

All’arrivo degli operatori del 118 Luca, questo il nome del fortunato maschietto, era già venuto alla luce: un batuffolo di tre chili e cento grammi nato grazie a un esempio di umanità. Mamma e figlio sono stati immediatamente accompagnati presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove sono ora ricoverati. Godono entrambi di ottima salute. Mentre il papà del piccolo, il resto della famiglia e il vicinato compreso ancora oscillano tra una gioia tanto grande e l’incredulità di un parto ctanto originale e che mai si sarebbero aspettato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento