Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Treno fermo e sbarre alzate. E' un guasto ma il pensiero va alla tragedia

Le barriere metalliche del passaggio a livello di Copertino sono rimaste sollevate intorno alle 10. Ma si è trattato di un guasto alla motrice, rimasta ferma sul binario per almeno un'ora. Paura tra gli automobilisti, per il drammatico episodio in cui perse la vita un 23enne nel 2005

Il passaggio a livello, questa mattina

COPERTINO – Nel 2005, in quello stesso punto, un ragazzo morì travolto da un treno. Memori di quel tragico episodio, che ha macchiato la memoria degli abitanti, questa mattina si è temuto il peggio a Copertino. Intorno alle 10, infatti, le sbarre metalliche del passaggio a livello, sono rimaste sollevate, mettendo a repentaglio la sicurezza di passanti e automobilisti.

In realtà, non si è trattato di un malfunzionamento né di una distrazione. Le barriere erano solevate soltanto per un motivo: un guasto c’è stato, questo sì, ma alla motrice del convoglio delle Ferrovie Sud Est, che hanno costretto il vagone ad una sosta prolungata, per permettere agli addetti della società di trasporti di intervenire con la manutenzione. Il mezzo è rimasto per crca un'ora proprio a ridosso  dal varco, ma essendo immobile non ha resonecessaria la presenza delle forze dell'ordine.

Per non arrestare il traffico, dunque, è stato consentito il passaggio dei mezzi. Senza nessuna conseguenza, né disagi agli automobilisti. Il treno è stato  infatti messo in condizione di ripartire, dopo la riparazione del guasto. Anche lo scorso anno, in questo periodo, un episodio simile generò apprensione, riportando la comunità copertinese a quel drammatico giorno di settembre di quasi dieci anni addietro, quando un operaio, allora 23enne, Diego Palma, morì travolto da un treno, mentre si trovava a bordo della sua Fiat Uno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno fermo e sbarre alzate. E' un guasto ma il pensiero va alla tragedia

LeccePrima è in caricamento