rotate-mobile
Ricoverato in una clinica cittadina / Galatone

Pastore agonizzante e abbandonato al gelo: salvato da vigili e guardie zoofile

E’ successo nel pomeriggio di sabato a Galatone: il cane si trovava nel giardino di un’abitazione e da diversi giorni era stato lasciato sofferente e privo di un riparo adeguato. Su indicazione della procura l’intervento di una veterinaria. Padrone denunciato

GALATONE - Se non fosse stato per la pronta segnalazione di un cittadino e di una volontaria neretina che si sono accorti delle gravi condizioni in cui si trovava, un pastore tedesco, letteralmente agonizzante e abbandonato al gelo in un giardino privato, forse non ce l’avrebbe fatta.

E’ stato invece fortunatamente strappato a quell’infausto, e pressoché inevitabile destino, e ora il cane è ricoverato presso una clinica veterinaria. La stessa dove lavora il medico che su indicazione della procura è intervenuto per prestare subito soccorso all’animale che è stato per altro sequestrato. Per il proprietario del pastore è invece scattata una denuncia, in stato di libertà, per maltrattamento di animali.

E’ questo il risvolto della triste storia che si è prefigurata nel pomeriggio di sabato in quel di Galatone dove si è reso necessario l’intervento degli agenti della polizia locale e delle guardie zoofile Agriambiente di Nardò. Alcuni cittadini e una volontaria avevano segnalato che in un giardino di un’abitazione privata si trovava, sdraiato e immobile, ormai da diverse ore al gelo, un pastore tedesco che non rispondeva più a nessuno stimolo esterno.

Il suo padrone, secondo quanto poi accertato successivamente, si trovava all’interno dell’abitazione ma evidentemente era del tutto incurante delle condizioni in cui versava il suo cane a cui non aveva riservato nemmeno un dignitoso riparo. L’uomo per altro, inizialmente, seppur presente in casa, sembra non aver risposto alle ripetute chiamate degli operatori giunti sul posto e in attesa nei pressi dell’abitazione.                       

Le condizioni del cane sono apparse per altro, da subito, particolarmente gravi: non si muoveva, gli occhi erano aperti, sbarrati. E il povero animale ha avuto solo la forza di far udire un leggero, e quasi impercettibile, lamento.

Gli agenti intervenuti, data l’urgenza della situazione, hanno informato il magistrato di turno che ha quindi autorizzato, vista l’impossibilità immediata ed assoluta a far intervenire il padrone, ad effettuare l’accesso nella proprietà per far visitare il cane da un medico veterinario.

Dopo diversi tentativi il proprietario del pastore ha finalmente risposto alle chiamate di vigili e guardie zoofile. E’ stato lui stesso a raccontare che il cane si trovava in quelle condizioni già da qualche giorno. Ma evidentemente non si era poi adoperato per garantirgli un’assistenza immediata ed adeguata.

E’stata quindi data la possibilità ad una veterinaria di accedere e vistare subito il cane che è stato ovviamente trovato in gravi condizioni di salute (con febbre alta, depressione del sensorio, incapacità di mantenersi sulle zampe, denutrizione, debolezza e segni di assideramento). Dopo le prime cure, senza le quali, nel perdurare in quella situazione di abbandono, da lì a poche ore sarebbe sicuramente deceduto, il pastore tedesco è stato ricoverato presso la clinica veterinaria dove si sta ora cercando di prestargli tutte le cure necessarie.      

“Mi duole veramente constatare che ancora oggi si possano verificare questi accadimenti. commenta l’assessore all’Ambiente del Comune di Galatone, Roberto Bove, “da amante degli animali, non posso che inorridire di fronte a quello che è successo, e mi sento di ringraziare con forza la nostra polizia locale e le guardie zoofile di Nardò, in quanto sono sempre presenti sul territorio e intervengono purtroppo molto spesso in situazioni simili a questa. Penso che sia davvero necessario intervenire ulteriormente sulla sensibilizzazione riguardo queste tematiche, potenziando i canali di collaborazione con le associazioni di settore che quotidianamente prestano il loro indispensabile impegno per il benessere degli animali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pastore agonizzante e abbandonato al gelo: salvato da vigili e guardie zoofile

LeccePrima è in caricamento