Alcool e cocaina, 14 patenti ritirate al posto di controllo di Baia Verde

Notte intensa di lavoro in occasione di ferragosto per la polizia stradale di Lecce, che ha smistato pattuglie nella zona di Gallipoli. Nei guai anche tre neopatentati, che per norma devono essere completamente sobri

Foto di repertorio.

GALLIPOLI – Notte di lavoro intensa in località Baia Verde di Gallipoli per la polizia stradale di Lecce che, nell’ambito della campagna nazionale, rivolta al contrasto del fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcoolica e di alterazione dopo aver assunto sostanze stupefacenti o psicotrope, ha disposto posti di controllo con otto agenti e personale dell’ufficio sanitario della questura.

Sono stati 181 i conducenti sottoposti al test di screening per l’assunzione di alcool con precursori. I positivi, hanno dovuto poi procedere con la prova dell’etilometro. In quattordici casi si è reso necessario il ritiro della patente di guida ai fini della sospensione. Un conducente neopatentato è stato riscontrato con un tasso alcolemico superiore a 0,50 grammi per litro, altri due, sempre neopatentati, con un tasso inferiore (ma va ricordato che in questi casi è necessaria la sobrietà totale per evitare sanzioni). Altri due guidatori, infine, sono risultati positivi all’uso di cocaina.

Sono state contestate, inoltre, sette sanzioni per violazioni al codice della strada: mancata revisione periodica, uso del telefono cellulare alla guida, patente scaduta di validità, mancato possesso dei documenti, inosservanza dell’obbligo di arrestarsi all’incrocio, in presenza di stop. Sono stati decurtati 180 punti.

L’accertamento per l’alcool, come detto, è avvenuto con precursori ed etilometri, quello per le sostanze stupefacenti, invece, utilizzando test qualitativi monouso per la ricerca di tracce di droghe nella saliva dei conducenti, con controlli su un automezzo per eseguire gli accertamenti clinici con riservatezza. In caso di esito positivo dei test rapidi, campioni di saliva vengono trasportati presso il centro ricerche di laboratorio e tossicologia forense della polizia a Roma, per essere analizzati con metodiche di secondo livello di elevata precisione ed affidabilità. In caso di esito positivo, la polizia stradale di Lecce procederà alla contestazione dell’illecito.

Considerando il particolare periodo, la sezione di polizia stradale continuerà a intensificare i pattugliamenti preventivi lungo gli itinerari di interesse turistico e verso i luoghi di ritrovo giovanile.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

Torna su
LeccePrima è in caricamento