Dichiarò il falso in udienza nel processo al suo ex datore. Patteggia la pena

Il 42enne aveva puntato il dito contro il suo ex datore di lavoro, dichiarando che il mezzo che aveva provocato la morte del collega Luigi Apollinare, sette anni addietro, era già difettoso, Ma il titolare dell'azienda ha querelato l'ex dipendente per falsa testimonianza

Il Tribunale di Lecce

LECCE – Era stato uno dei testimoni principali nel processo relativo alla morte di Luigi Apollinare, l’operaio deceduto per arresto cardiocircolatorio dopo essere stato schiacciato dalla parte posteriore di un rimorchio, il 9 dicembre del 2006. Processo in cui Vincenzo Franco di Caprarica di Lecce, amministratore della Franco Srl, era stato condannato con altre tre persone a un anno e sei mesi per omicidio colposo.

Gaetano Poleti, 42anni, ex dipendente della Franco srl, aveva puntato il dito contro il suo ex datore di lavoro, riferendo che il mezzo che aveva provocato la morte di Apollinare era già difettoso da prima di quel tragico giorno di sette anni fa. Il mezzo che travolse la vittima era di proprietà della ditta Franco srl, ma era stato concesso in uso a un’altra azienda. Nel corso della testimonianza Poleti aveva negato, rispondendo in sede di contro esame alle domande del legale del suo ex datore di lavoro, l’avvocato Silvio Verri, di aver mai avuto contrasti di natura personale con Franco o di aver ricevuto prestiti o aiuti di natura economica.

Al termine del processo Vincenzo Franco ha denunciato il suo ex dipendente per falsa testimonianza. Nella querela depositata in Procura, infatti, l’avvocato Verri ha evidenziato, attraverso l’esibizione di prove e documenti (tra cui alcuni assegni), che Poleti aveva dichiarato il falso in udienza. Una tesi che ha trovato riscontro in sede d’indagini, tanto da portare alla richiesta di rinvio a giudizio da parte del pubblico ministero. In sede di udienza preliminare Poleti ha patteggiato una condanna a 10 mesi e 10 giorni di reclusione (pena sospesa).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una condanna che delinea nuovi scenari anche nel processo d’appello per la morte di Apollinare. Processo che si aprirà a maggio prossimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

  • Puglia, sono 23 i nuovi positivi al coronavirus registrati in un giorno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento