rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Durante un controllo

Fermato con due chilogrammi di eroina: 23enne patteggia quattro anni e mezzo

Accolta la richiesta del difensore del giovane di Sternatia arrestato dalla polizia il 14 agosto a Gallipoli: lo stupefacente era nascosto, suddiviso in quattro panetti, sotto un sedile dell’auto su cui viaggiava

LECCE – Ha patteggiato la pena a quattro anni e mezzo di reclusione per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Gabriele Cuna, 22enne di Sternatia, fermato la sera del 14 agosto a Gallipoli da una volante del locale commissariato.

A bordo dell’auto sulla quale viaggiava, sotto il sedile del lato passeggero, vennero trovati quattro panetti da poco più di mezzo chilo ciascuno contenenti eroina. Per Cuna, su disposizione del magistrato di turno, si aprirono in prima battuta le porte del carcere.

Nei confronti dell’uomo era stato disposto il giudizio immediato. Nell’udienza di ieri, il giudice per le indagini preliminari, Marcello Rizzo, ha accolto la richiesta di patteggiamento avanzata dal difensore, l’avvocato Raffaele Benfatto, e con il parere favorevole del pubblico ministero ha definito la condanna del 22enne - da scontare in regime di arresti domiciliari e con l’esclusione dell’aggravante dell’ingente quantità - e al pagamento di una multa di 20mila euro.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato con due chilogrammi di eroina: 23enne patteggia quattro anni e mezzo

LeccePrima è in caricamento