Tentato furto di rame finito in tragedia, in due patteggiano la pena

La condanna disposta dal gup, Giovanni Gallo, durante la sentenza emessa nei confronti di Marcello Toma e Vincenzo Ponzetta. Nel febbraio del 2011, mentre cercavano di rubare i fili in metallo, Andrea Giannotta morì folgorato

Un'aula del tribunale di Lecce

LECCE – Hanno patteggiato una condanna a otto e dieci mesi di reclusione Vincenzo Ponzetta, e Marcello Toma, 30enni, di Tricase e di Torre San Giovanni, accusati di tentato furto. La sentenza è stata emessa dal gup Giovanni Gallo. I due erano accusati di aver cercato di tranciare i fili elettrici conduttori in rame dalla linea elettrica dell'Enel che sorge presso la strada Don Cirillo a Ugento, nel febbraio 2011. Un tentativo di furto di oro rosso che si trasformo, però, in tragedia. Andrea Giannotta, 31enne, morì folgorato.

In un primo momento, la dinamica dei fatti non era stata del tutto chiara. Tramortito, ma ancora cosciente, Giannotta era stato portato dai suoi due amici presso la guardia medica di Ugento, in via Bolzano, per i primi soccorsi. Qui, il medico di guardia si era accorto subito della gravità del fatto, chiamando a sua volta un'ambulanza per un trasporto urgente in ospedale. Arrivato al "Ferrari" di Casarano, i sanitari avevano tentato invano di strapparlo da una morte assurda. Ma il cuore era ormai compromesso ed alla fine ha cessato di battere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini, coordinate dai carabinieri della stazione locale, fecero emergere la triste realtà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

  • Puglia, sono 23 i nuovi positivi al coronavirus registrati in un giorno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento