rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca Patù

Una lite con il nipote rischia di finire in dramma dopo che spunta una pistola

Il fatto a Patù, dove a un 79enne è stato sequestrato un revolver carico, dopo che il parente è riuscito a fuggire. Avrebbe avuto anche una seconda arma a disposizione

PATU’ – Sembra che liti fra i due parenti, che abitano praticamente accanto, andassero avanti da molto tempo, addirittura un decennio. Ma questa sera la situazione ha assunto un piega particolare quando, all’improvviso, è spuntata una pistola. Solo la prima, in realtà, perché quell’uomo, un anziano di 79 anni, ne aveva persino una seconda. Armi, va detto, mai dichiarate. Tanto che minaccia aggravata e porto abusivo di armi sono i reati di cui ora dovrà rispondere l’anziano, denunciato a piede libero. Per lui è stato disposto anche un trattamento sanitario obbligatorio. Al momento si trova ricoverato presso l’ospedale “Ignazio Veris Delli Ponti” di Scorrano.

La vicenda, che ha destato un certo stupore, arriva dalla piccola comunità di Patù, nel Capo di Leuca. Sembra che questa volta, a far perdere il senno al 79enne, sia stato un sistema di videosorveglianza installato dal nipote 37enne. Arrivando anche a danneggiarlo. Da lì sarebbe sorta una discussione che il 79enne avrebbe deciso di risolvere armandosi di un revolver a tamburo, carico, nascosto sotto il tappetino della sua autovettura. Arma che lo stesso nipote sarebbe riuscito a strappargli di mano, consegnandola poi ai carabinieri dipendenti dalla compagnia di Tricase, intervenuti sul posto a stretto giro.

225266d2-7a89-4743-ad80-fb3189dc3b2a-3

Proprio l’arrivo dei carabinieri sembra che abbia provocato un certo patema all’anziano, il quale, temendo le conseguenze delle proprie azioni, sarebbe subito rientrato in casa. Tuttavia, non si sarebbe letteralmente barricato, come ritenuto in un primo momento, ma sarebbe scappato nell’arco di qualche minuto da una porta retrostante. I carabinieri hanno tentato un contatto con lui, telefonando e tenendolo a bada, per poi riuscire a capire dove probabilmente fosse finito. Era caduto all’interno di un giardino vicino. Quando i militari sono arrivati sul posto, hanno scoperto che aveva con sé una seconda pistola, più piccola. Anche quest’arma è stata, ovviamente, sequestrata. Preso in consegna dal 118, l’uomo è stato poi condotto in ospedale.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una lite con il nipote rischia di finire in dramma dopo che spunta una pistola

LeccePrima è in caricamento