Cronaca Gallipoli

Pdl frena Assonautica: "Ignora l'importanza del porto

Il gruppo legato al deputato Barba sbotta dopo le esternazioni del presidente Taurino che auspicava una riconversione totale dello scalo mercantile e invitava il Comune ad accelerare l'iter del porto

GALLIPOLI - Riconversione totale del porto mercantile in approdo turistico e via libera al progetto di Italia Navigando? Gli auspici e la sollecitazione ad accelerare l'iter di realizzazione del porto turistico di Gallipoli mossa dal presidente dell'Assonautica provinciale, Carlo Taurino, viene subito smorzata dal gruppo Pdl legato alla linea di Vincenzo Barba. "Il presidente provinciale di Assonautica dimostra di parlare senza conoscere le realtà di cui sta parlando" ribatte dai banchi del Consiglio comunale il gruppo Pdl, "dal momento che, arrivare ad auspicare pubblicamente la riconversione totale del glorioso porto mercantile e peschereccio in porto turistico, significa non conoscere la storia di Gallipoli".

Ma non solo, secondo Salvatore Di Mattina, Antonio Barba e il resto dei consiglieri ora all'opposizione di Venneri. Perché aggiungono criticamente: "cosa assai più grave è che Taurino dimostra di non avere a cuore le sorti delle tante famiglie che da quei comparti, mercantile e peschereccio, traggono sostentamento. Il tutto per un capriccio finalizzato a far beneficiare una società privata di un cospicuo finanziamento che certamente non servirà allo sviluppo della città bella, ma sarà di sicuro vantaggio per più di una persona".


Per poi concludere: "È grave che il presidente provinciale di Assonautica non avverta il bisogno di pronunciarsi per dare il suo parere favorevole alla costruzione di un nuovo porto turistico che sia di pregio per l'immagine e l'economia della nostra città e che sia realmente in grado di attirare i diportisti. Gallipoli non ha bisogno di veder distrutti gli spazi portuali destinati alle tante navi mercantili e alle tante navi da pesca per realizzare un progetto piccolo piccolo di cui beneficerebbero soltanto i soliti noti. Il presidente Taurino se conoscesse la realtà commerciale della nostra città, non parlerebbe nei termini in cui si è espresso, dimostrando scarso amore per Gallipoli e nessuna conoscenza delle dinamiche di sviluppo del nostro territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pdl frena Assonautica: "Ignora l'importanza del porto

LeccePrima è in caricamento