Cronaca

Pena definitiva per il topo d’appartamento bloccato in giardino: sconterà 4 mesi

Un 50enne di Squinzano è stato accompagnato in carcere, nella giornata di sabato, dai carabinieri della stazione locale. Il furto nel 2014

Il carcere di Lecce

SQUINZANO – La pena per lui è definitiva: sconterà quattro mesi di reclusione, per un furto messo a segno a Squinzano nel pieno dell’estate del 2014. C.S., un 50enne della cittadina del nord Salento è stato infatti raggiunto, nella giornata di sabato, dai carabinieri della stazione locale, guidata dal luogotenente Giovanni Delli Santi.

I militari dell’Arma gli hanno notificato l’ordinanza per la quale, al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato trasferito nell’istituto penitenziario di Borgo San Nicola, dove sconterà il cumulo pena.

Il fatto di cronaca accadde quattro anni addietro, a fine luglio, quando il 50enne venne sorpreso e bloccato in un giardino retrostante un’abitazione, dopo un furto. Approfittò, assieme a due complici in fuga, dell’assenza del proprietario che, in quel periodo, si trovava in villeggiatura a Casalabate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pena definitiva per il topo d’appartamento bloccato in giardino: sconterà 4 mesi

LeccePrima è in caricamento