Cronaca

Pensionato con il pollice verde, marijuana in casa e nel terreno agricolo

A Carpignano Salentino arrestato un 68enne. A Lecce, invece, in carcere un 45enne che deve scontare una pena sempre per droga

LECCE – Pensionato con il pollice verde e il pallino della marijuana. I carabinieri ne hanno trovata un po’ ovunque fra casa e un terreno. Ed è scattato l’arresto per Antonio Sicuro, 68enne di Carpignano Salentino.

Nei guai l’uomo è finito questa mattina, durante un servizio ad hoc dell’aliquota radiomobile dei carabinieri della compagnia di Maglie. Sicuro era sotto osservazione, dunque, e alla fine i militari hanno deciso di intervenire. In casa hanno trovato due involucri con 34 grammi di marijuana già essiccata, nascosti in cucina. Ed era solo l’inizio.

La perquisizione, infatti, s’è estesa anche presso un terreno agricolo che si trova non lontano dal celebre Santuario della Madonna della Grotta, nelle campagne che circondano il paese. Un terreno di sua esclusiva pertinenza. E qui c’erano due piante di marijuana, in piena vegetazione, alte 1 metro e 50 circa ciascuna, e 53 grammi altri di marijuana, custoditi in una cassetta in legno e posti in essiccazione, al riparo di una tettoia. E’ finito tutto sotto sequestro e l’uomo destinato ai domiciliari.

Nel capoluogo, invece, i carabinieri della stazione di Lecce principale, hanno arrestato Antonio Calò, 45enne, leccese, dando esecuzione a un ordine di carcerazione  della Procura generale di lecce dell’11 ottobre scorso. Deve espiare una pena residua di quattro anni e quattro mesi di reclusione, sempre per fatti attinenti gli stupefacenti. Calò è stato destinato in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensionato con il pollice verde, marijuana in casa e nel terreno agricolo

LeccePrima è in caricamento