Cronaca

Pericolosità provinciale Lecce-Frigole, l'assessore Messuti convoca tavolo tecnico

La morte di Simone Restia, il 28enne deceduto in un tragico incidente stradale avvenuto lo scorso 30 luglio, ha riacceso le polemiche su una strada, la provinciale che collega Lecce a Frigole (prosecuzione di via Giammatteo), già teatro in passato di molti, troppi sinistri, spesso gravi, a volte letali. Una strada stretta e piena di curve, che nasconde insidie

LECCE – La morte di Simone Restia, il 28enne deceduto in un tragico incidente stradale avvenuto lo scorso 30 luglio, ha riacceso le polemiche su una strada, la provinciale che collega Lecce a Frigole (prosecuzione di via Giammatteo), già teatro in passato di molti, troppi sinistri, spesso gravi, a volte letali. Una strada stretta e piena di curve, che nasconde insidie in ogni angolo. Nei giorni scorsi i residenti hanno avviato una raccolta di firme affinché venga creata una rotatoria.

Sulla vicenda è intervenuto anche l'assessore Gaetano Messuti, che più volte ha sollecitato la Provincia di Lecce affinché si adoperasse per la messa in sicurezza del tratto stradale Lecce- Frigole, teatro di sangue di diversi incidenti stradali. Nella mattinata si è tenuto un tavolo tecnico al quale ha preso parte il consigliere provinciale Renato Stabile, peri trovare una soluzione a quella che ormai si presenta come un'emergenza.

“L'ente Provincia ormai è stata relegata ad uno stato di ristrettezza economica  di una portata cosi grave da non sapere più  come fronteggiare le varie emergenze – ha commentato Stabile –. E' necessario che la Regione intervenga in modo attivo e proficuo e ci dia un valido sostegno nella valutazione e nel supporto economico necessario per tener fronte a queste esigenze”. “L'assessore Messuti, più volte si è reso portavoce di una emergenza comune ma per intervenire la Provincia ha bisogno di fondi ad oggi totalmente tagliati da una politica nazionale troppo lontana dalle esigenze locali”, ha concluso Stabile.

Sulla stessa linea anche l’assessore Gaetano Messuti, fermamente intenzionato alla risoluzione di quella che ritiene una priorità assoluta: “E' opportuno che la Regione prenda vivamente in carico questa questione e valuti effettivi interventi strutturali sul tratto stradale in oggetto. E' necessario inoltre che si mobiliti per l’attribuzione delle risorse che tiene bloccate, che sono in questo momento iniezione vitale per il territorio salentino. La Regione ha il dovere, laddove la Provincia dimostri l'effettiva impossibilità ad intervenire a causa della totale mancanza di fondi. Credo sia opportuno evidenziare che il problema della messa in sicurezza di alcune arterie non può  essere lasciato come nervo scoperto in cerca d'autore. Dal canto mio ho provveduto per dare disposizione affinché si provvedesse alla potatura degli arbusti posti al ciglio della strada e alla totale ripulitura dei cespugli che potessero intralciare la visuale”.

Nei prossimi giorni è previsto un nuovo tavolo tecnico al quale prenderanno parte Comune di Lecce, Provincia e Regione Puglia.  “Nel frattempo – ha detto Messuti – chiedo a tutti di adottare la massima prudenza in generale ma soprattutto su un tratto stradale così pericoloso. Dal canto mio, con i tecnici dell'assessorato sto valutando  anche altre soluzioni temporanee per la messa i sicurezza del tratto stradale in analisi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pericolosità provinciale Lecce-Frigole, l'assessore Messuti convoca tavolo tecnico

LeccePrima è in caricamento