Cronaca

Omicidio Regoli, la conferma dopo la perizia: le ossa trovate nel pozzo appartengono a Ivan

Nel giro di alcuni giorni, i resti del giovane scomparso nel settembre del 2011 saranno restituiti alla famiglia per la successiva tumulazione. Lo ha stabilito l’autorità giudiziaria al termine delle verifiche eseguite presso l’istituto di medicina di Bari. Le ossa furono recuperate mesi addietro in una contrada di Matino

Il giorno del ritrovamento delle ossa

LECCE – La vicenda, ora, sembra chiudersi davvero. Nei prossimi giorni, le ossa di Ivan Regoli, il ragazzo scomparso il 12 settembre del 2011 a Matino, saranno restituite alla famiglia per la successiva tumulazione. Lo ha stabilito l’Autorità Giudiziaria titolare delle indagini che aveva delegato l’Istituto di medicina legale del Policlinico di Bari ad effettuare ispezioni ed analisi sui reperti recuperati in un pozzo delle campagne tra Matino e Casarano, in Contrada Sant’Anastasia.

La stessa madre del giovane, di recente, aveva fatto sentire la propria voce lamentandosi del lungo lasso di tempo cui era stata costretta ad attendere per conoscere se i resti rinvenuti fossero quelli del figlio ventiseienne. Il dottor Francesco Introna, infatti, è stato costretto ad eseguire gli accertamenti con alcuni mesi di ritardo a causa degli impegni professionali connessi ai recenti casi di cronaca. Le indagini medico-scientifiche, effettuate assieme al medico legale Alberto Tortorella, consulente di parte designato dai familiari dello scomparso, hanno permesso di appurare che le ossa analizzate appartenevano a Ivan Regoli.

A causa dell’avanzato stato di decomposizione dei resti e del notevole lasso di tempo trascorso tra il loro ritrovamento e la sparizione del giovane è stato impossibile avanzare qualsiasi ipotesi circa le cause del decesso. Al momento, l’unico indagato per l’omicidio di Ivan Regoli, resta Antonio Coltura, quarantatrenne di Parabita, fratello della proprietaria del terreno in cui furono rinvenute le ossa di Regoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Regoli, la conferma dopo la perizia: le ossa trovate nel pozzo appartengono a Ivan

LeccePrima è in caricamento