Cronaca

Perquisiscono stanza e auto: trovano pistola, droga e un ordigno artigianale

Nei guai Francesco Longo, 25enne di Lizzanello. Il giovane arrestato dalla squadra mobile di Lecce. Aveva 30 grammi di hashish, ma soprattutto una semiautomatica con sette proiettili calibro 38, polvere da sparo e un ordigno con miccia. E ora si sta indagando più a fondo

LIZZANELLO – Aveva con sé della sostanza stupefacente, ma ciò che alla polizia interessa molto di più sono altre due cose: il possesso di una pistola e materiale per realizzare un ordigno rudimentale. In arresto è finito Francesco Longo, 25enne di Lizzanello. Il giovane è peraltro già noto alle forze dell’ordine. Esattamente due estati addietro (era il 2013, sempre di giugno) fu arrestato – in quel caso dai carabinieri – per una vicenda singolare: uscì in piena notte armato di una fiocina da sub e al rientro minacciò i genitori. E questa volta le armi sono decisamente superiori di livello.

L’abitazione di Longo è stata perquisita questa mattina dagli investigatori della squadra mobile leccese, durante un’attività mirata. In un soppalco della stanza da letto i poliziotti hanno così trovato una pistola semiautomatica con un caricatore rifornito di sette proiettili calibro 38, circa 30 grammi di hashish e materiale per confezionare singole dosi.  

96790-2Nella stessa camera, in un borsello riposto per terra, c’erano anche alcuni coltelli, varie banconote di piccolo taglio, un bilancino di precisione e altro materiale. Ma l’altro rinvenimento di particolare interesse riguarda una busta di plastica contenente parte di una manichetta di gomma con polvere da sparo e pezzi metallici, un barattolo di plastica con altra polvere (e un cucchiaino di cui era intrisa), più un involucro di cartone del tipo usato per racchiudere petardi. Nell’auto Seat Ibiza di sua proprietà, infine, i poliziotti hanno trovato un artifizio pirotecnico con miccia.

Gli investigatori ora stanno cercando di capire sia la possibile destinazione dell’ordigno esplosivo, sia se la semiautomatica possa essere stata usata in qualche fatto criminale più o meno recente. Longo risponde di detenzione illecita di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di arma da sparo e munizionamento e fabbricazione e detenzione illegale di materiale esplodente. E’ stato condotto in carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perquisiscono stanza e auto: trovano pistola, droga e un ordigno artigianale

LeccePrima è in caricamento