Perquisizione in casa, quasi 400 grammi di marijuana: finisce in arresto

Di nuovo nei guai Giuseppe Nuzzo, 48enne di Cursi, già indagato nell'ambito dell'operazione "Orione". Fermato dai carabinieri

CURSI – Finisce nuovamente nei guai Giuseppe Nuzzo, 48enne di Cursi. Già implicato nell’operazione “Orione” – vasta indagine su sodalizi dediti in particolare agli affari con la droga, per la quale rischia il processo con un’altra trentina di soggetti -, risponde di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. E’ stato trovato in possesso di quasi 400 grammi di marijuana.

Ad arrestarlo sono stati i carabinieri dell’aliquota radiomobile  del Norm di Maglie, durante un servizio mirato. Nuzzo, che continuava evidentemente a essere tenuto d’occhio, è stato destinatario di una “visita” a domicilio dei militari, e non certo di cortesia. Tanto che i carabinieri sono partiti con le perquisizioni, fino a trovare e sequestrare 398,3 grammi di “erba” e 45 semi di canapa indiana. Sentito il pubblico ministero di turno, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

NUZZO GIUSEPPE-5DROGA CURSI 2-2-3La figura di Nuzzo, come detto, è nota alle cronache per via di un’indagine svolta sempre dai carabinieri di Maglie, che all’alba del 20 marzo scorso fecero scattare una retata, con trentasette arresti. Ai primi di agosto, poi, le indagini preliminari si sono formalmente concluse, con le notifiche che hanno raggiunto più soggetti implicati nel giro, che ha puntato i riflettori su tre gruppi diversi, con alcuni collegamenti fra loro fra nord e centro del Salento (aree d’influenza di Torchiarolo e vicinanze da un lato, e Magliese dall’altro).

Casarano: evade dai domiciliari. In carcere

A Casarano, invece, i carabinieri della stazione locale hanno dato seguito a una cautelare emessa dalla Prima sezione penale del Tribunale di Lecce, arrestando per evasione Francesco Coletta, 26enne, che era sottoposto ai domiciliari. Il provvedimento di aggravamento della misura scaturisce dalla comunicazione all’autorità giudiziaria da parte dei militari, circa l’allontanamento dalla propria abitazione, fatto registratosi il 12 agosto scorso. Ora si trova in carcere. Coletta era stato arrestato a maggio dagli agenti di polizia del commissariato di Galatina perché sorpreso con un complice a rubare infissi nella zona industriale. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

  • Carabiniere ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: “Mi sentivo sobrio”

Torna su
LeccePrima è in caricamento