Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Perrone: "Novità su filobus e confermo ricandidatura"

Nel saluto di fine anno con i cronisti, il sindaco di Lecce ha preannunciato per i prossimi giorni sviluppi sull'attesa opera pubblica. E per le elezioni del 2012 è già in pista. Contro chi? "Vedremo"

perr

LECCE - Il sindaco di Lecce chiude l'anno con un brindisi ma pensa già al 2012, quando i leccesi saranno chiamati alle urne per le amministrative. E intanto annuncia novità, nei primi giorni del nuovo anno, per quanto riguarda il filobus di cui pali e fili testimoniano la lunga attesa della città.

Potrebbe anche darsi che la partenza dell'opera pubblica, più volte annunciata e poi puntualmente rimandata, possa essere di nuovo messa in agenda. Tuttavia, proprio l'esperienza dei 1322 giorni segnati dal contatore di LeccePrima, sconsigliano fughe in avanti.


I possibili scenari per le prossime comunali

Quanto alle prossime elezioni comunali, di certo lui sarà della partita, come ha confermato ai cronisti. Contro chi, invece, non è dato ancora saperlo. Lo stesso sindaco di Lecce non ha voluto fare nomi , glissando sulla domanda relativa ad una eventuale candidatura della vice presidente della Regione, Loredana Capone. Il nome dell'esponente del Pd è circolato con insistenza, negli ultimi giorni, su alcuni organi di stampa. Quanto ad Adriana Poli Bortone, di cui era vice nel secondo mandato, Perrone è convinto che potrebbe candidarsi o, comunque, fare parte dello schieramento avversario, anche se ha precisato - forse un po' provocatoriamente - di non ritenere probabile una coalizione che vada da Io Sud fino a Carlo Salvemini.

Potrebbe quindi, allo stato attuale, configurarsi uno schema tripolare perché, se da una parte pare probabile che la frattura tra Io Sud e il Pdl sia insanabile, è altrettanto certo che una parte del centrosinistra non gradisce l'ipotesi dell'alleanza con la Poli, alla quale, sottotraccia, pare che qualcuno nel Pd stia lavorando sulla linea dell'apertura fatta a livello nazionale a Fini e Casini, ribadita anche dopo l'esito del voto di fiducia del 14 dicembre.


Salvemini: "Perrone rappresenta la prosecuzione dell'esperienza della Poli"

Il rifiuto categorico di ogni alleanza con gli ex componenti della maggioranza di Palazzo Carafa è stato ribadito proprio oggi da Carlo Salvemini, che sul sito del suo laboratorio di idee Lecce2.0dodici, è tornato nuovamente sulla impraticabilità di questa soluzione. Per lui la strada di un' alternativa agli ultimi 12 anni di governo cittadino passa da un programma e da una coalizione in cui non c'è posto per i fuoriusciti dal centrodestra. "Perché Perrone e Poli sono due facce della stessa medaglia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perrone: "Novità su filobus e confermo ricandidatura"

LeccePrima è in caricamento