Cronaca

Perseguita donna e simula incidente con i suoi famigliari: arrestato

Uno 39enne di Diso, nonostante il divieto di avvicinamento alla vittima, ha continuato a molestarla: fermato dai carabinieri di Spongano

Foto di repertorio

DISO - "Chiama di nuovo i carabinieri, se hai il coraggio". Ma la malcapitata li ha allertati per davvero. Un 39enne è finito nei guai per stalking. Giampiero Dora, un uomo di Diso, è stato arrestato nella serata di giovedì, dai carabinieri di Spongano. Nei suoi confronti, è stata infatti disposta una ordinanza di aggravamento della misura cautelare da parte del Tribunale di Lecce.

Nonostante il divieto di avvicinamento a una donna, che nel mese di aprile lo aveva denunciato, il 39enne in più occasioni l’avrebbe perseguitata. Le minacce continue sono cominciate nella seconda metà del 2016, costringendo la vittima a modificare anche le sue più basilari abitudini di vita per timore di gravi ripercussioni alla propria incolumità.DORA Giampiero-2-2

Dora, secondo gli inquirenti, avrebbe dimostrato una particolare spregiudicatezza: da maggio sottoposto al divieto di avvicinamento, avrebbe seguito la vittima e i suoi famigliari in auto in ben tre occasioni. Avrebbe persino simulato uno scontro frontale, per intimorirli e con atteggiamento di sfida. Tanto da invitare la vittima nuovamente a denunciarlo, ostentando un atteggiamento estremamente sicuro di sé. Vista la  totale indifferenza rispetto agli obblighi impartiti, i carabinieri d’accordo con la Procura della Repubblica di Lecce hanno fermato lo stalker è stato arrestato e ristretto presso la sua abitazione.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguita donna e simula incidente con i suoi famigliari: arrestato

LeccePrima è in caricamento