menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perseguita la ex e prende a calci l'auto dei carabinieri, finisce in cella

E' successo a Monteroni. Nei guai un 28enne. Invano i militari hanno tentato di farlo ragionare. La situazione è degenerata

MONTERONI DI LECCE –Resistenza a pubblico ufficiale, violenza a pubblico ufficiale, danneggiamento di mezzo militare e atti persecutori (che poi, è il motivo da cui nasce tutto). Sono i reati per i quali i carabinieri del Norm di Lecce hanno arrestato Stefano Vadacca, 26enne di San Pietro in Lama (anche se fatto domiciliato proprio a Monteroni).

VADACCA (1)-2Tutto è avvenuto dopo una lite con la sua ex convivente. Lui avrebbe voluto entrare in casa della donna, ovviamente senza il consenso di quest’ultima, e così è stato necessario chiamare i carabinieri per allontanarlo. Ma quando sul posto sono arrivati i miliari, è scoppiato il putiferio. Invano hanno tentato di riportarlo alla ragione.

Visto l’evidente  stato  di agitazione e le minacce che stava continuando a perpetrare ai danni della ex e persino della madre, i carabinieri si sono visti costretti ad ammanettarlo e trascinarlo nell’interno dell’autovettura di servizio.  Avvisata l’autorità giudiziaria, Stefano Vadacca è stato condotto in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento