Da questa mattina non si hanno più sue notizie. Paura per un falegname 44enne

Sono ore di apprensione quelle vissute da una famiglia di Leverano. Un uomo si è allontanato a bordo della sua Lancia Musa coloro oro, e si è reso irreperibile anche telefonicamente. Alto un metro e 85, è di corporatura robusta. I parenti hanno segnalato l’accaduto ai carabinieri

La caserma dei carabinieri di Leverano

LEVERANO – Da troppe ore, ormai, la sua famiglia è in apprensione per lui. Un’ansia che monta con l’avvicinarsi della notte. Dalle 7,40 di questa mattina, infatti, i parenti di Otello Ivan Re, 44enne di Leverano, non hanno più sue notizie. L’uomo, che svolge la professione di artigiano, si è allontanato a bordo della sua Lancia Musa coloro oro in mattinata, con una maglia di colore blu e una giacca a vento della stessa tonalità.

Alto un metro e 85, per 90 chili, si è reso irreperibile anche telefonicamente. Tanto che i suoi famigliari, intorno a mezzogiorno, si sono recati presso la caserma dei carabinieri di Leverano, per sporgere denuncia e raccontare quanto accaduto.

I militari hanno avviato le ricerche dopo aver ascoltato parenti e persone vicine all’ambiente dell’uomo scomparso. Quest’ultimo non ha lasciato tracce scritte circa il suo allontanamento. Chiunque avesse notato un individuo potenzialmente affine alla descrizione fornita, può rivolgersi ai numeri di pronto intervento, o alla compagnia dei carabinieri di Campi Salentina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

  • Squarcio di due metri nella strada: betoniera passa, autopompa sprofonda nel vicolo

Torna su
LeccePrima è in caricamento