Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Pesca a strascico vicino alla costa, sanzioni per 12mila euro per tre pescherecci

Continuano le verifiche della guardia costiera di Otranto sulla regolarità dell'intera "filiera ittica". Sotto i riflettori sono finite le unità navali che effettuano la pesca a strascico sul litorale adriatico, un'attività che la normativa prescrive di effettuare a determinate distanze dalla costa

LECCE – Continuano senza sosta le verifiche degli uomini della guardia costiera di Otranto sulla regolarità e trasparenza dell’intera “filiera ittica”.  Questa volta sotto i riflettori sono finite le unità navali che effettuano la pesca a strascico sul litorale adriatico, un’attività che la normativa comunitaria e nazionale  prescrive di  effettuare a determinate distanze dalla costa per tutelare l’ecosistema marino e le risorse ittiche.

Negli ultimi giorni sono stati effettuati due differenti operazioni in mare da parte degli uomini del circondario marittimo di Otranto, dai quali sono scaturiti numerosi controlli che hanno condotto i militari a sanzionare tre motopescherecci per aver esercitato l’attività di pesca professionale in zone non consentite. I tre comandanti dei motopesca, di cui due con base nel porto di Otranto ed uno in quello di  Brindisi, stavano effettuando la “strascicata” a poco più di mezzo miglio dalla costa (ampiamente al di sotto del limite consentito) e sono stati sanzionati per un totale di 12mila euro, con sequestro degli attrezzi da pesca utilizzati.

Per le gravi violazioni riscontrate, inoltre, la normativa del settore  prevede ulteriori sanzioni accessorie, quale il “sistema a punti”, che comporta a seguito di più violazioni la revoca della licenza di pesca e del titolo di comandante. In questo caso sono stati inflitti 6 punti per ogni titolare di licenza di pesca e 6 punti ad ogni comandante di motopesca.  

 “L’intensificazione di questa tipologia di operazioni – spiegano dal comando della guardia costiera di Otranto –, rientra integralmente in una più ampia attività di verifiche e controlli che viene svolta quotidianamente e senza soluzione di continuità anche su coordinamento del compartimento marittimo di Gallipoli, ponendo come principale obiettivo la tutela dei consumatori e la repressione di ogni forma di sfruttamento delle risorse ittiche in contrasto con i parametri stabiliti dalla legge”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca a strascico vicino alla costa, sanzioni per 12mila euro per tre pescherecci

LeccePrima è in caricamento