Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Gallipoli

Sub andava a pesca di specie protette, seguito fino alla costa e fermato

Denunciato un 55enne gallipolino. La squadra nautica della polizia ha notato la barca in località Li Foggi. Aveva diverse nacchere

GALLIPOLI – Andava a pesca di esempliari di pinna nobilis (più noti come cozze penne o nacchere), grossi molluschi bivalvi che crescono sui fondali e che appartengono alle specie protette. Lo hanno bloccato gli agenti di polizia della squadra nautica di Gallipoli, dopo averne osservato le attività: si tratta di un 55enne gallipolino. E’ successo sul tratto di mare di località Li Foggi, a sud di Gallipoli.

Tutto è iniziato quando gli agenti hanno notato una piccola imbarcazione sotto costa. Era ancorata, ma a bordo non sembrava esservi nessuno. Usando il loro binocolo, hanno visto affiorare dall’acqua, in direzione della prua della barca, alcune bolle d’aria. Evidente segno che vi potesse essere un sub in immersione.

Gli agenti hanno così continuato a osservare il tratto di mare, fino a quando, intorno alle 14,45, esattamente come si aspettavano, è emerso dall’acqua un sub. Salito sulla barca, era munito di muta e monobombola che teneva sulle spalle. In mano una sacca scura, il cui contenuto è stato visto versare in un secchio. Issata l’ancora e acceso il motore, ha quindi preso la direzio della costa gallipolina.

I polizitti lo hanno sempre tenuto d’occhio da terra, continuando a seguirlo fino all’altezza di Lido San Giovanni. Qui, l’uomo, con tutto il pescato nel secchio, si è avvicinato verso la sua autovettura. Ad attenderlo vi erano due persone.

A quel punto, gli agenti sono usciti allo scoperto, identificandolo e verificando il contenuto: erano numerosi molluschi della specie pinna nobilis, privati della struttura bivalva. Di cui sono vietati pesca, detenzione e commercio. Al 55enne gallipolino sono state sequestrate le bombole e l’erogatore. L’uomo è stato quindi denunciato per pesca illegale di specie protetta. Gli altri due che lo attendevano, sono stati denunciati, in concorso, per detenzione illegale di pescato.

I

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sub andava a pesca di specie protette, seguito fino alla costa e fermato

LeccePrima è in caricamento