Cronaca

"Pescano" un'ancora antica. Due uomini denunciati

Due pescatori di Ugento, di 62 e 43 anni, sono stati fermati dagli agenti della squadra nautica della Questura di Lecce, mentre trasportavano un'enorme ancora antica nelle acque di Torre san Giovanni

Immagine-146

UGENTO - Pesca abbondante nelle acque della marina di Ugento. Uno Ionio talmente generoso, che ha consentito a due pescatori professionisti del luogo- V. S. e il proprio nipote V.B. , rispettivamente di 62 e 43 anni- di rincasare con un enorme bottino. "Enorme", è proprio il caso di dirlo. Lunedì, nel primo pomeriggio, i due sono stati infatti avvistati dal personale della squadra nautica della Questura di Lecce durante un servizio di vigilanza costiera a circa mezzo miglio dal litorale , a bordo di un motopeschereccio che agli occhi degli agenti ha dato, fin da subito, il sospetto di procedere in modo anomalo. Ed è stato attraverso l'uso dei binocoli, che gli agenti hanno notato come l'imbarcazione stesse trainando qualcosa, avvalendosi di due grossi galleggianti legati alla prua.

Dopo essersi messi all'inseguimento del motopeschereccio, riportandolo fino all'ingresso del porto di Torre San Giovanni, gli agenti hanno bloccato i due costringendoli ad ormeggiare la barca. Lì, la "grande" sorpresa: l'oggetto in questione altro non era che un'antica ancora di grosse dimensioni di circa due metri e mezzo per 1,5. Inevitabile la denuncia in stato di libertà per i due, ritenuti responsabili di impossessamento illecito di beni culturali appartenenti allo Stato.


Il reperto sarà fatto esaminare nei prossimi giorni dai funzionari della soprintendenza archeologica per la Puglia, immediatamente allertata dal personale di polizia. Alla quale, tra le altre informazioni, la squadra nautica ha fornito anche il cosiddetto "punto nave" , le coordinate cioè del punto geografico in cui è avvenuto il recupero, rilevato sul sistema di navigazione del motopeschereccio. Che permetterà così alla Soprintendenza ed altri enti di tutela di scandagliare il sito, per un eventuale recupero di ulteriori reperti archeologici che ancora giacciono, indisturbati, sui fondali marini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pescano" un'ancora antica. Due uomini denunciati

LeccePrima è in caricamento