Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Pescati due volte a caccia di ricci nell'area protetta

Porto Cesareo: due 40enni di Leverano, circa una settimana fa, erano stati deferiti dagli agenti della squadra nautica. Nonostante questo, ieri sono tornati alla carica. E li hanno denunciati di nuovo

L'occasione fa l'uomo ladro, anzi il pescatore di frodo. Come dire: il lupo (di mare) perde il pelo, ma non il vizio. Due 40enni leveranesi hanno deciso per queste festività di regalarsi il pieno di denunce, e sempre per lo stesso reato. Il 20 dicembre, dunque poco più di una settimana fa, i due pescatori di frodo sono stati sorpresi dalla squadra nautica della polizia nelle acque di Porto Cesareo a fare il pieno di ricci. Si erano appostati nell'area marina protetta, dove vige, ovviamente, il divieto assoluto di pesca.

Ma il deferimento sembra non sia servito davvero a nulla. Il fatto di dover rendere conto davanti all'autorità giudiziaria del reato non è servito neanche da deterrente. Ieri i due sono infatti tornati alla carica, a Torre Chianca, rinomata località cesarina, a caccia di ricci. Frutti di mare che portano soldi, perché molto richiesti sotto le festività. Ed è quasi certo il fatto che i due volessero fare approvvigionamento per poi rivenderli. Quando gli agenti della squadra nautica li hanno fermati, avevano con sé già diverse "prede" che, d'intesa con il magistrato di turno, Gugliemo Cataldi, sono stati restituiti al loro habitat naturale. Per i due 40enni di Leverano è scattata la seconda denuncia.

A dimostrazione di quanto sia fiorente il fenomeno della pesca di frodo, val la pena ricordare che nella stessa area protetta, il 21 dicembre scorso, durante un pattugliamento gli agenti hanno sequestrato a carico di ignoti, un "palamito", attrezzatura da pesca di 200 metri, corredato di 100 ami, ancora senza prede. Alcuni giorni addietro, invece, un 25enne di Gallipoli è stato sorpreso a Torre Pali, ad effettuare pesca subacquea professionale su una barca da diporto. Per lui è scattata una sanzione amministrativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescati due volte a caccia di ricci nell'area protetta

LeccePrima è in caricamento