rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Sequestrata l'attrezzatura / Castrignano del Capo

Pescatore sportivo sanzionato per 2mila euro: era rientrato in porto con 650 ricci

I militari dell'Ufficio locale marittimo di Santa Maria di Leuca lo hanno sorpreso tra Torre Pali e Pescoluse e poi fermato in banchina: aveva superato di 13 volte il limite giornaliero consentito

LECCE – Fermato nel porto con 650 ricci di mare, cioè 13 volte il limite consentito, un pescatore sportivo è stato sanzionato per 2mila euro dai militari dell’Ufficio locale marittimo di Santa Maria di Leuca.

Gli uomini coordinati dal primo luogotenente Vito Fersini lo hanno sorpreso nelle acque tra Torre Pali e Pescoluse, ne hanno monitorato l’attività e poi si sono palesati quando il pescatore ha fatto rientro in porto con il natante utilizzato come barca d’appoggio. I militari hanno anche sequestrato l’attrezzatura utilizzata, mentre il “bottino” è stato restituito al mare.

Va ricordato che i pescatori sportivi, nei periodi in cui non c’è il fermo biologico, possono catturare fino a 50 ricci al giorno, quelli professionali fino a mille. La capitaneria di porto di Gallipoli raccomanda ai consumatori e agli esercenti di attività commerciali di acquistare solo prodotti certificati e tracciabili e accompagnati da un’etichetta che deve contenere tutte le informazioni obbligatorie per legge. L’acquisto da venditori non autorizzati, oltre a favorire il depauperamento  della fauna marina, infatti, può comportare rischi per la salute.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescatore sportivo sanzionato per 2mila euro: era rientrato in porto con 650 ricci

LeccePrima è in caricamento