Tartaruga incappa in una rete, forse dopo aver deposto. Presto tornerà in mare

Un pescatore ha subito allertato la capitaneria. Il personale del centro di Rauccio ha preso in cura l'animale. Tornerà nel suo habitat naturale anche "Nonnetto", l'esemplare anziano recuperato domenica a Spiaggiabella. E sarà la seconda volta

L'esemplare femmina.

LECCE – Buone notizie dal Centro recupero tartarughe di Rauccio, diretto dal biologo Giacomo Marzano. L’esemplare di maschio adulto recuperato domenica mattina a Spiaggiabella gode di buona salute e quindi, nonostante l’età davvero avanzata, potrebbe essere restituito al mare nelle prossime settimane.  Ma questa volta con un trasmettitore satellitare.

La storia di questa tartaruga è particolare: era stata liberata una prima volta nello scorso autunno, nella località otrantina di Frassanito, in occasione delle riprese del film “Una donna per amica”, con Laetitia Casta e Fabio De Luigi.  Il ritorno nell’habitat naturale era avvenuto dopo anni di amorevoli cure presso la struttura sanitaria del parco leccese, dove l’animale aveva subito l’amputazione di uno degli arti anteriori. Di “Nonnetto”, nomignolo imputabile alla sue veneranda età, che ora è stimata tra i 60 e i 70 anni, se ne erano poi perse le tracce fino alla sua comparsa tra i bagnanti di Spiaggiabella.

Sta bene anche un secondo esemplare, una femmina di grossa stazza, che era incappata nelle reti di un pescatore nella marina di San Cataldo. L’uomo ha avvisato, come si deve fare in questi casi, la capitaneria di tartaruga_torremozza-2porto e successivamente anche il personale del centro. Secondo il responsabile del cento di Raucci, la tartaruga potrebbe aver deposto le uova su qualcuna delle spiagge della zona nelle ore precedenti alla disavventura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ stato invece ritrovato morto un terzo animale (nella foto, accanto), sempre della specie caretta caretta, nei pressi di uno stabilimento a Torre Mozza. E’ stata la signora Luisa Molinaro, intorno alle 8 di ieri mattina, ad accorgersi della tartaruga, di circa 70 centimentri, inerme sulla battigia. Anche in questo caso immediata la comunicazione alla guardia costiera. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento