Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Pesce in cattivo stato nel mercato coperto e pesca di ricci: denunce e sanzioni

Due interventi della guardia costiera gallipolina fra mercato coperto di Casarano e Porto Cesareo: deferito il gestore di una pescheria, trovato con 9 chili di prodotto ittico in pessimo stato, e 4mila euro di multa a un pescatore "pizzicato" con 500 ricci di mare, dieci volte il lecito

GALLIPOLI – I militari del compartimento marittimo di Gallipoli, nel corso dei controlli lungo la filiera della pesca, hanno rilevato questa mattina due illeciti, uno a danno della tutela del consumatore, l’altro in violazione delle norme sulla pesca ricreativa.

All’interno di una pescheria nel comprensorio del mercato coperto di Casarano, infatti, la guardia costiera ha rinvenuto circa 9 chilogrammi di prodotto ittico vario in pessimo stato di conservazione, che sarebbe stato destinato alla vendita.

Immagine 2-2-6Dopo aver interessato sia il personale dell’Asl, sia l’autorità giudiziaria, si è proceduto al sequestro del pesce e alla denuncia del titolare per la violazione delle norme che disciplinano la conservazione degli alimenti destinati al consumo.

Sempre nella stessa mattinata, il personale dell’ufficio locale marittimo di Torre Cesarea ha inflitto una sanzione amministrativa di 4mila euro a un pescatore sportivo che deteneva oltre 500 esemplari di riccio di mare, ben dieci volte superiore rispetto al limite consentito.

E le norme, come noto, esistono proprio per salvaguardare la specie, altrimenti messa a forte rischio da uno sfruttamento intensivo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesce in cattivo stato nel mercato coperto e pesca di ricci: denunce e sanzioni

LeccePrima è in caricamento