Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Martano

Pesta a sangue la ex in un ristorante, arrestato per la seconda volta

Fabio Antonazzo, 46enne di Carpignano Salentino, era già finito nei guai nel 2013. Questa volta è andato molto pesante, forse anche a causa dell'abuso di alcolici. La donna ha riportato ferite con una prognosi di 25 giorni. I carabinieri l'hanno condotto in carcere

MARTANO - Certe brutte abitudini non cambiano, specie se all'origine vi sia un'ossessione martellante. E così quell'uomo è tornato alla carica con particolare brutalità, noncurante nemmeno del fatto che fosse già stato arrestato nel giugno del 2013 per ragioni pressocché analoghe. 

La notte scorsa i carabinieri della stazione di Martano hanno bloccato e condotto in carcere, su disposizione del pm di turno, Fabio Antonazzo, 46enne di Carpignano Salentino, con l'accusa di maltrattamenti in famiglia. L’uomo, disoccupato e già noto alle forze dell’ordine, è rimasto dunque coinvolto nuovamente in un episodio di violenza. Solo che questa volta ha dato in escandescenza addirittura all’interno di un ristorante martanese. 

ANTONAZZO Fabio-3Antonazzo si sarebbe scagliato contro la sua ex convivente, una 48enne di Martano, con calci e pugni assestati senza alcun riguardo. All'origine, forse, anche il rifiuto della donna ad avere con lui un rapporto sessuale. Sembra che l'uomo fosse animato da una certa ferocia, anche perché amplificata dall’abuso di alcool. Tale la veemenza, che la vittima ha riportato lesioni con una prognosi di ben venticinque giorni. La vicenda, dunque, questa volta ha persino rischiato di degenerare. 

La vittima è stata curata dai sanitari del 118 che le hanno riscontrato contusioni facciali multiple, al torace, al rachide lombosacrale e alle mani. Antonazzo è stato trascinato in caserma e poi presso la casa Circondariale di Borgo San Nicola, a Lecce. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesta a sangue la ex in un ristorante, arrestato per la seconda volta

LeccePrima è in caricamento