Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Botti e fuochi d’artificio davanti al centro commerciale. Ma senza permessi

Denunciato un uomo di Caprarica di Lecce: aveva allestito una bancarella con 25 chilogrammi di materiale esplodente presso il "Leclerc", senza avere le necessarie autorizzazioni. Deferito anche un commerciante 53enne di Nardò

CAVALLINO – La scelta del posto è stata sicuramente strategica ma, a conti i fatti, un poco troppo azzardata. Soprattutto in carenza di autorizzazioni. E così nella serata di ieri M.G., 41enne di Caprarica di Lecce, è stato denunciato a piede libero nel contesto di un’attività dei carabinieri della stazione di Cavallino per la prevenzione degli incidenti da esplosione di petardi.

L’uomo aveva allestito una bancarella nei pressi del centro commerciale “Leclerc”, nell’area commerciale di Cavallino con petardi e fuochi d’artificio per circa 25 chili complessivamente. Sprovvisto dei permessi necessari, è stato deferito per fabbricazione e commercio abusivo di materie esplodenti e di omessa denuncia delle stesse.

Sempre nella giornata di ieri, ma nel pomeriggio, i militari della stazione di Nardò hanno denunciato in stato di libertà L.A., 53enne del posto. Presso la sua attività commerciale i militari hanno trovato cinque chilogrammi di materiale esplodente, di quarta e quinta categoria, detenuto senza autorizzazione

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botti e fuochi d’artificio davanti al centro commerciale. Ma senza permessi

LeccePrima è in caricamento