Cronaca

Petardi e fumogeni, scattano denunce per tre tifosi del Taurisano in trasferta

Ieri a Scorrano per la gara di calcio sono arrivati in una cinquantina. Trovato un ordigno artigianale di circa 10 centimetri

Foto di repertorio.

SCORRANO – Era una gara giudicata a rischio, per via dei dissapori fra le due tifoserie, ma il dispositivo di prefiltraggio ha funzionato bene e alla fine a farne le spese sono stati tre sostenitori del Taurisano.

Ieri a era in programma la sfida fra Mariano Scorrano e Taurisano, valevole per il girone C del campionato regionale di prima categoria di calcio e, visti anche alcuni precedenti, la tensione era piuttosto alta. I carabinieri della compagnia di Maglie hanno così attuato un servizio d’ordine mirato, per evitare sia uno scontro fra tifoserie (da Taurisano, ieri, sono giunti una cinquantina circa), sia l’ingresso nel campo sportivo di Scorrano di materiale esplodente.

Nei guai con la giustizia sono così finiti C.E., 32enne residente a Ugento, e due taurisanesi, D.V.A., 24enne e D.S.F., 45enne. Il 32enne ugentino è stato sorpreso dai carabinieri mentre stava facendo esplodere un petardo proprio nelle immediate vicinanze dell’impianto sportivo.

Quanto agli atri due, il 24enne era in possesso di un grosso petardo artigianale lungo 10 centimetri, mentre il 45enne è stato “pizzicato” all’esterno del settore ospiti, mentre lanciava verso l’interno due fumogeni, in modo che fossero raccolti dagli altri tifosi. Solo che a recuperarli e sequestrarli sono stati i carabinieri.

Quella di lanciare fumogeni dall’esterno per evitare il filtraggio è una tattica usata di frequente, al campo sportivo di Scorrano, dove la recinzione è piuttosto bassa. Per tutti e tre, oltre alla denuncia penale già in corso, sarà proposto il Daspo.

Da ricordare che qualche settimana prima, sempre a Scorrano, erano stati in cinque a subire denunce, in quel caso tutti sostenitori di casa, che questa volta non hanno dato problemi. Nella gara di ieri, non si sono neanche verificati contatti fra le due tifoserie, tenute a debita distanza fra loro dai carabinieri. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petardi e fumogeni, scattano denunce per tre tifosi del Taurisano in trasferta

LeccePrima è in caricamento