Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Petardi sui carabinieri, la Procura apre un'inchiesta

Durante il corteo dei tifosi per festeggiare il Lecce, alcuni grossi petardi sono esplosi nei pressi delle camionette dei militari in servizio d'ordine. La magistratura indaga al momento contro ignoti

Non ci sono nomi iscritti nel registro degli indagati, ma la Procura di Lecce al momento sta comunque procedendo contro ignoti. I magistrati vogliono fare luce sull'episodio che ha visto al centro il ferimento di tre carabinieri in servizio d'ordine pubblico verificatosi ieri pomeriggio durante la festa organizzata dai tifosi del Lecce, ed ha aperto un'inchiesta per accertare le eventuali responsabilità. Durante il corteo dei tifosi da piazza Sant'Oronzo verso lo stadio, alcuni grossi petardi artigianali sono finiti nei pressi di diverse camionette di militari, fatto che ha generato una situazione di tensione, protrattasi per alcuni minuti e che ha obbligato diverse centinaia di persone ad uno stop forzato (di lì a poco la marcia sarebbe comunque ripresa).

A causa delle forti deflagrazioni tre militari hanno riportato lievi ferite, giudicate guaribili in pochi giorni. Digos e carabinieri hanno filmato l'intero corteo dei manifestanti, che si erano riuniti spontaneamente per festeggiare i cento anni dalla fondazione del club. In queste ore li stanno vagliando per accertare l'esatta dinamica dell'accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petardi sui carabinieri, la Procura apre un'inchiesta

LeccePrima è in caricamento