Piazzano bomba carta davanti ai Cantieri Koreja: vetro in frantumi, danni agli infissi

Un petardo di grosse dimensioni è esploso, nella notte, davanti alla struttura in via Guido Dorso, alla periferia di Lecce. Malviventi hanno sfondato il vetro di una finestra, per poi scappare dopo aver lasciato un ordigno sul posto. Indagano gli agenti della sezione volanti, e i colleghi della scientifica

I Cantieri teatrali Koreja di Lecce

LECCE – Un ordigno rudimentale è stato fatto esplodere, nel cuore della notte, davanti a una delle finestre, all’ingresso dei Cantieri Teatrali Koreja di Lecce, in via Guido Dorso. Malviventi, approfittando della zona piuttosto decentrata e buia, sono riusciti a piazzare un petardo di grosse dimensioni nei pressi della struttura, arrecando danni notevoli all’infisso.

L’episodio è stato scoperto questa mattina da alcuni dipendenti del teatro dove, nella serata di ieri, si era svolto uno degli appuntamenti in programma, la presentazione di un libro. I gestori del teatro, nei pressi del tratto periferico tra via Taranto e viale della Repubblica, hanno allertato le forze dell’ordine, segnalando l’accaduto. Sul posto, sono giunti gli agenti di polizia della sezione volanti, assieme ai colleghi della scientifica.IMG_6954-2

Il personale della questura ha constatato i segni lasciati dalla deflagrazione, e avviato un sopralluogo all’interno del teatro e nell’isolato. L’unica “sigla” lasciata dai malviventi, e un vetro mandato in frantumi con un sasso. I poliziotti, coordinati dal vicequestore Eliana Martella, propendono per un atto vandalico, ma non è possibile, nella prima fase di indagine, escludere anche altre ipotesi. Si cercano, al momento, i filmati del sistema di videosorveglianza installati in zona, per risalire al numero dei vandali e recuperare altri indizi determinanti.

La solidarietà della politica

"Mi preoccupa molto quanto accaduto - commenta l'assessore regionale alle Attività produttive Loredana Capone -, perché si somma a un’escalation di violenza, l’ultima ai danni del sindaco di Novoli Giamaria Greco, e perché la cultura ha un ruolo fondamentale nello sviluppo di una comunità: è la risposta che la modernità usa per tessere le trame dell’identità, e il riconoscersi reciprocamente, oggi più che mai, è la base di qualsiasi sviluppo civile, sociale ed economico". "È indispensabile - aggiunge  - riflettere e agire ancora più tempestivamente. Dobbiamo evitare che chi pensa di potersi esprimere con il linguaggio della sopraffazione e dell’intimidazione si senta libero di agire indisturbato". 

Dal senatore Dario Stefàno "un pensiero d'affetto, ma anche una raccomandazione: continuate il buon lavoro con la passione e la determinazione di sempre". "Non si può escludere al momento nessuna ipotesi - prosegue Stefàno - anche se dai primi rilievi sembrerebbe si possa trattare di una bravata. Voglio dunque sperare che rimanga un episodio isolato, anche se la mente va ad altri fatti che recentemente hanno scosso la nostra comunità". "Nessuno di questi episodi - conclude - va sottovalutato. In questo caso, peraltro, parliamo di un luogo che produce cultura, un simbolo di aggregazione che ha un ruolo sociale rilevante per la città e per tutta l'area del Salento. Questo fa pensare, ma non deve assolutamente scalfire l'impegno di chi ogni giorno lavora con fatica per promuoverla". 

Per il consigliere regionale del Pd, Ernesto Abaterusso si tratta di "un gesto inqualificabile e inspiegabile che non deve però fermare il lavoro di quanti ogni giorno, con passione e dedizione, animano questo luogo di cultura. I Cantieri Koreja rappresentano da sempre un vanto per la città di Lecce e per tutta la comunità salentina. Spero quindi che i responsabili siano individuati quanto prima e che ai giovani arrivi un segnale forte e chiaro: il patrimonio pubblico deve essere rispettato, tutelato e amato. Sempre e comunque".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Salvatore Tramacere e agli operatori dei Cantieri anche la solidarietà del sindaco Paolo Perrone. “Quanto accaduto l'altra notte - commen ta - è assurdo e inaccettabile. Un gesto inqualificabile che va ad aggiungersi a tanti altri episodi verificatisi negli  ultimi tempi.  Colpire un luogo dove la cultura è di casa deve scuotere le nostre coscienze. Non  possiamo e non dobbiamo abituarci al perpetrarsi di questi vili gesti. L'auspicio è  che le forze dell'ordine facciano chiarezza al più presto su questo episodio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

  • Finanziamenti con documenti falsi, al terzo tentativo scattano le manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento