Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Piano contro la Xylella, nuovo stop del Tar del Lazio all'estirpazione degli ulivi

Il Tribunale amministrativo ha accolto il ricorso presentato da un proprietario terriero di San Pietro Vernotico (tenuta Tormaresca), assistito dagli avvocati Francesca Conte e Marco Castelluzzo, “sospendendo l’estirpazione di piante di olivo fino alla data di discussione in sede collegiale”, fissata per il 16 dicembre

LECCE – Nuovo stop del Tar del Lazio al piano “bis” del commissario Giuseppe Silletti, con tagli non solo agli alberi di ulivo infetti dal batterio Xylella Fastidiosa, ma anche a quelli che potenzialmente potrebbero ospitarlo, nell’arco di 100 metri. Il Tribunale amministrativo ha accolto il ricorso presentato da un proprietario terriero di San Pietro Vernotico, assistito dagli avvocati Francesca Conte e Marco Castelluzzo, “sospendendo l’estirpazione di piante di olivo fino alla data di discussione in sede collegiale”, fissata per il 16 dicembre.

Si tratta di circa novecento alberi (alcuni dei quali già abbattuti) all’interno dell’azienda agricola “Tormaresca” in contrada Maime a San  Pietro Vernotico. Il provvedimento iniziale di abbattimento risale a inizio ottobre, con l’indicazione di otto alberi infetti. Il principio dell’abbattimento nei 100 metri moltiplica in maniera esponenziale la quantità di ulivi da estirpare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano contro la Xylella, nuovo stop del Tar del Lazio all'estirpazione degli ulivi

LeccePrima è in caricamento