Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Per il Tar, il piano urbanistico generale del Comune di Sternatia è legittimo

Il tribunale amministrativo, con sentenza pronunciata ieri, ritiene giusto l'operato delle ammini-strazioni comunale e regionale, nel procedimento di approvazione dello strumento: respinto il ri-corso proposto da un cittadino

LECCE - Il piano urbanistico generale del Comune di Sternatia si salva. Con sentenza pronunciata, ieri 4 marzo 2014, ritenendo perfettamente legittimo l’operato delle amministrazioni comunale e regionale coinvolte nel procedimento di approvazione del piano, la terza sezione del Tar di Lecce (presidente Costantini) ha respinto il ricorso con il quale un cittadino, proprietario di alcuni lotti di terreno particolarmente estesi, mirava ad annullare nella sua interezza l'atto.

Il Tar ha pienamente condiviso le tesi sostenute in giudizio dal Comune di Sternatia, rappresentato dall'avvocato Pier Luigi Portaluri, il quale ha difeso la legittimità del piano e del relativo procedimento di approvazione. Dopo un complesso procedimento amministrativo, nel novembre del 2008 il Comune di Sternatia aveva approvato lo strumento urbanistico.

Nei confronti degli atti di approvazione del piano ha proposto ricorso al Tar il cittadino, denunciando l’illegittimità – oltre che delle scelte pianificatorie contenute nel piano, poiché ritenute meno soddisfacenti rispetto a quelle assunte per altre aree comunali – di alcuni passaggi procedimentali seguiti da Regione e Comune. In particolare, il ricorrente ha contestato le modalità e le tempistiche con cui si sono svolte le conferenze di servizi cui hanno partecipato le diverse amministrazioni coinvolte per l’approvazione definitiva: con questi motivi di ricorso si sarebbe voluto, in sostanza, invalidare l’intero piano urbanistico.

L’azione giudiziaria vittoriosamente contrastata dall’amministrazione comunale, insomma, rischiava di vanificare un procedimento che durava sin dal lontano 2001. In accoglimento delle tesi difensive dell'avvocato Portaluri, il Tar ha ritenuto legittimo il complessivo procedimento di approvazione del piano urbanistico, rigettando le contestazioni mosse dal ricorrente alle destinazioni urbanistiche delle aree di proprietà.

Esprime soddisfazione il legale, il quale sottolinea che – dopo una complessa vicenda giudiziaria – la decisione del Tar Lecce finalmente fughi ogni dubbio circa la complessiva correttezza del piano urbanistico, soprattutto sotto i profili procedimentali di sistema.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per il Tar, il piano urbanistico generale del Comune di Sternatia è legittimo

LeccePrima è in caricamento