Piazzale Milano, palazzo a rischio: "Intervenga Iacp"

Ordinanza urgente del sindaco. Lo stabile del civico 10 è in condizioni fatiscenti e rappresenta un pericolo per i residenti. L'Istituto chiamato a provvedere immediatamente alla sua ristrutturazione

Zona 167, periferia estrema della città. Molti palazzi avrebbero bisogno di una ristrutturazione, nel quartiere, ma il civico 10 di piazzale Milano versa in una situazione di particolare pericolo per residenti e passanti. Nei giorni scorsi è giunta infatti una segnalazione di crollo di alcune parti di rivestimento dalla facciata del palazzo. Ed il successivo sopralluogo da parte del personale dell'ufficio di Pubblica incolumità del settore Lavori pubblici è servito ad accertare che il rischio di ulteriori cadute è reale: tutte le facciate dell'edificio mostrano rigonfiamenti, i livellini della muratura perimetrale e del vano scala potrebbero cadere da un momento all'altro e la pavimentazione solare versa in pessime condizione, tanto da portare ad infiltrazioni.

Per questo motivo, oggi il sindaco Adriana Poli Bortone ha firmato un'ordinanza urgente con cui dispone l'immediata esecuzione dei lavori provvisori all'immobile. Ad occuparsene dovrà essere l'Istituto autonomo case popolari. Lo Iacp dovrà occuparsi della delimitazione dell'intera area circostante l'edificio (che è di proprietà dello Iacp), verificare delle facciate, rimovendo le parti in precaria aderenza e provvedere alla manutenzione straordinaria sulla terrazza.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In base all'ordinanza l'avvio dei lavori dovrà essere comunicato al Comune di Lecce entro 10 giorni. Lavori provvisori, si diceva, ai quali dovranno poi seguire quelli definitivi per ripristinare le originarie condizioni di sicurezza e abitabilità. Se l'ordinanza non sarà eseguita in tempo utile, l'intervento - comunica una nota di Palazzo Caraf - sarà eseguito d'autorità, con il recupero integrale di tutte le spese a carico dei responsabili inadempienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento