Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Gallipoli

Piazzette abbandonate? I residenti le recuperano

I volontari dell'associazione "Conca d'Oro" hanno ripulito e sistemato l'area verde di via Dante nel quartiere di Lido San Giovanni di Gallipoli. Prossimo obiettivo: rendere fruibili le due pinete

Il parco bonificato in via Dante.

Piazzette e aree verdi abbandonate all'incuria e al degrado? Dal quartiere Lido San Giovanni di Gallipoli parte l'operazione bonifica e il monito dei volenterosi residenti. Un messaggio chiaro: abbiamo bisogno di spazi vitali e ben curati per i nostri bambini e per i turisti. E nell'attesa che le amministrazioni pubbliche competenti trovino tempi e modi per un intervento corposo e decisivo, ci si attrezza come si può. "Il programma pianificato per la bonifica e il recupero territorio e già iniziato", ammoniscono dal direttivo dell'associazione "Conca d'Oro" che annovera residenti e villeggianti dell'omonima zona situata in zona Lido San Giovanni, ricadente tra via Dante Alighieri e via Giovan Battista Vico. Uno slogan già concretizzato nell'azione meritoria di recupero e manutenzione della piazzetta che si trova sul prolungamento di via Dante (nei pressi di un noto supermercato) e appannaggio dei complessi abitativi della zona. "Ricordando che si tratta dell'unico spazio verde che copre tutta la zona interna al lungomare Galilei" spiegano dall'associazione, "anche se privo di panchine e giochi per i bambini, ma per questo ulteriore intervento confidiamo nell'intervento del sindaco Venneri".

Ma ora i residenti e volontari della zona di Lido San Giovanni puntano a "riscattare" quanto prima le due aree verdi affidate a vecchie, e a prossime, concessioni ai privati. Si tratta delle due aree pinetate che si affacciano sulla direttrice del lungomare e si intersecano con le vie Dante e Rosmini. "Miriamo anche nel recupero delle due pinete di via Dante" annunciano dal direttivo de la Conca d'oro, "una delle quali è già stata occupata e privatizzata dal locale 'les Jardins'. E anche se in parte è vero che i proprietari hanno bonificato e ripulito la zona, è altrettanto evidente che ciò è stato fatto per i propri interessi commerciali e non certo per la pubblica fruizione. Infatti è noto a tutti che è sorta una vera e propria discoteca nel centro urbano del paese, con musica ad alto volume sino a notte fonda creando disturbo alla quiete pubblica. Basti pensare che quando la discoteca spegneva la musica, i residenti andavano a lavorare. E scusate se è poco. Inoltre vorremmo aggiungere in merito all'intervento delle forze dell'ordine che hanno bloccato l'esercizio, che ci sono state numerosissime segnalazioni di compiacimento in particolare da parte di quei turisti che lamentavano il disturbo e il disordine creato da quel locale, fino al punto di decidere di vendere e cambiare la residenza estiva dopo 30 anni".

Nulla di personale con i gestori de "Les Jardin", chiariscono dal direttivo de la Conca d'Oro, il riferimento è generalizzato al rispetto delle leggi che regolano la concessione e l'apertura di alcuni locali che "vanno ad alterare l'equilibrio e la giusta convivenza civile". Per questo i residenti del quartiere Lido San Giovanni si battono a tutto campo per l'attuazione di un piano di urbanizzazione completa di quella zona. E per le due pinete a due passi dal mare (un territorio ad alte proprietà salutari per bambini ed anziani) l'auspicio è quello che possano diventare al più presto due piccoli parchi pubblici, magari anche recintati e illuminati e chiusi durante la notte per evitare incursioni di vandali e l'uso improprio degli spazi verdi. E se poi è necessario ripulirle, residenti e volontari sono già pronti a dare?. una mano!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazzette abbandonate? I residenti le recuperano

LeccePrima è in caricamento