Allievi di tre anni sculacciati e presi a schiaffi: sospesa l’insegnante

Indagata una 61enne, raggiunta dalla misura interdittiva che le vieterà di esercitare l’attività per sei mesi. L’inchiesta ha accertato 47 episodi di violenza

NARDO - Aveva lividi sul corpo e non voleva più andare a scuola. Sono state queste le ragioni che hanno spinto i genitori dell’allievo, un bambino di tre anni, a recarsi dai carabinieri di Nardò. Le indagini hanno fatto il resto, portando a galla una serie di abusi e vessazioni che si sarebbero verificate per mano dell’insegnante, una 61enne, che questa mattina è stata raggiunta dalla misura interdittiva della sospensione dal pubblico servizio e del divieto di esercitare attività di insegnante (presso istituti pubblici e privati) per la durata di mesi sei.

Il provvedimento (eseguito dai militari della compagnia di Gallipoli) porta la firma del giudice Edoardo D’Ambrosio e fa i conti con gli elementi acquisiti dai militari nell’ambito dell’inchiesta di cui è titolare il pubblico ministero Donatella Palumbo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fondamentali, si sarebbero verificate le microspie e le telecamere piazzate nella scuola dell’Infanzia. Dai filmati, si evincerebbero i “metodi” usati dall’indagata non solo nei riguardi del bambino di tre anni. Le vessazioni psico-fisiche sarebbero state sistematiche e all’ordine del giorno: strattonamenti, schiaffi e sculacciate nonché offese e minacce di ogni genere a chi piangeva o non obbediva, generando così un clima generale di terrore. Sono ben quarantasette gli episodi di violenza accertati dagli inquirenti che hanno convinto il giudice a emettere l’ordinanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento