rotate-mobile
L'episodio

Plico nella redazione de “Il Gallo”: dentro minacce a imprenditore e cartuccia esplosa

L’episodio nella mattinata di ieri con l’arrivo negli uffici del giornale di una busta gialla senza firma e indirizzata al direttore Luigi Zito. Presentata formale denuncia coi carabinieri che hanno sequestrato il materiale

TRICASE – Un plico anonimo, recapitato dal postino, e indirizzato al direttore de Il Gallo, giornale d’informazione con sede a Tricase, Luigi Zito: all’interno accuse e minacce indirizzate a un imprenditore e una cartuccia esplosa.

È la “sorpresa” con cui la redazione si è relazionata non senza sgomento martedì mattina, giorno in cui è arrivata in via Cirillo la delirante busta, di color giallo. Nessuno, infatti, poteva immaginare il contenuto. Come detto, dentro è stata rinvenuta una lettera, piena di sconclusionate accuse di cui sarebbe destinatario un imprenditore del posto, definito nel testo “solo un truffatore ignorante nel lavoro, se di lavoro si può parlare, è un cumulo di letame d’uomo”.

Nel messaggio la richiesta di pubblicazione alla redazione dello stesso “Pubblicate questo messaggio se proprio ci tenete… visto che il primo avvertimento non lo ha ascoltato e continua a rompere il c…” a cui si aggiunge una minaccia esplicita che con la presenza di una cartuccia esplosa la rende ancora più inquietante: “Le prossime cartucce saranno cariche per lui. Da decidere solo se alle gambe per rovinarlo per sempre o alla testa per zittirlo una volta per tutte”.

La redazione tricasina ha presentato subito formale denuncia, con i carabinieri che hanno sequestrato il materiale arrivato. Indagini in corso.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Plico nella redazione de “Il Gallo”: dentro minacce a imprenditore e cartuccia esplosa

LeccePrima è in caricamento