Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Recuperati in un solo giorno 587 pneumatici abbandonati lungo le strade di periferia

L'amministrazione comunale ha speso 10mila euro per la rimozione degli inerti da tre siti. La filiera dello smaltimento prevede passaggi certi e l'assessore all'Ambiente, Andrea Guido, stringe il cerchio sui gommisti che fanno i furbi

LECCE – Nella sola giornata di ieri sono stati raccolti 587 pneumatici abbandonati in tre siti individuati dai tecnici dell’assessorato all’Ambiente. L’operazione, svolta con l’ausilio dei mezzi di una ditta tarantina, è costata al Comune di Lecce circa 10mila euro ed ha consentito oltre alla rimozione degli inerti anche il ripristino dei luoghi.

Sono le aree periferiche, naturalmente, quelle colpite da questo odioso fenomeno: in particolare via Vecchia Cavallino, via Moscati, via San Pietro in Lama e via Vecchia San Cesario. Eppure lo smaltimento regolare prevede che sia versato un contributo da parte dell’utilizzatore finale, e cioè il gommista che smonta lo pneumatico fuori uso. Non c’è quindi alcun aggravio economico per i semplici automobilisti.  

“Evidentemente – ha commentato l’assessore Andrea Guido - esiste ancora qualche falla nel sistema in vigore. Questa falla, per l’anno in corso, è già costata 10mila euro all’amministrazione comunale. I miei appelli a poco son valsi nel sensibilizzare gli operatori del settore e per questo ho dovuto prevedere diversi sistemi di videosorveglianza sulle aree e le strade leccesi che, per motivi logistici, potrebbero essere più a rischio di altre. Prima o poi riuscirò a cogliere in flagranza qualcuno di questi incivili e posso garantire che la sanzione sarà esemplare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recuperati in un solo giorno 587 pneumatici abbandonati lungo le strade di periferia

LeccePrima è in caricamento