rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca Poggiardo

Fermato in auto con 22 grammi di cocaina e in casa oltre 2mila 600 euro

A Poggiardo in arresto è finito Damiano Piri, 63enne. Tutto è nato da un controllo in strada dei carabinieri della stazione locale

POGGIARDO – Il controllo era uno dei tanti agli automobilisti in transito, per verificare che chi si trovi fuori casa in questi giorni in cui la Puglia è collocata in zona rossa abbia effettivo titolo per farlo. Ma alla fine, Damiano Piri, 63enne di Poggiardo, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, più che per eventuali violazioni al Dpcm, nei guai c’è finito per spaccio. Già, perché girava con quattro involucri contenenti cocaina.  

Ad arrestarlo sono stati i carabinieri di una pattuglia della stazione di Poggiardo, che come altri colleghi, erano in strada per un dispositivo voluto dalla Compagnia di Maglie. Ieri sera tardi, dunque, a un certo punto, i militari si sono imbattuti nell’autovettura condotta da Piri e hanno deciso di fermarla per chiedere i documenti e controllare se avesse motivi validi per essere in giro. Ma già dal controllo preliminare, si sono insospettiti per il comportamento del 63enne, che avrebbe manifestato una certa irrequietezza.

Visti anche i precedenti, hanno così deciso di perquisirgli le tasche e il veicolo, trovandogli addosso quattro involucri di cellophane con 22,10 grammi di cocaina. A quel punto, i carabinieri si sono recati anche in casa di Piri, per proseguire l’attività, sequestrando anche materiale per il confezionamento dello stupefacente in singole dosi e oltre 2mila e 600 euro in contanti, soldi che sono stati ritenuti possibile provento dell’attività di spaccio. Dopodiché, è scattato l’arresto. Il 63enne è stato condotto in carcere, a Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato in auto con 22 grammi di cocaina e in casa oltre 2mila 600 euro

LeccePrima è in caricamento