Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Via Adda

Il furto di un'Alfa 147 fallisce sul più bello, ma non quello in un bar

Nel rione Santa Rosa di Lecce malviventi in fuga a mani vuote dopo aver forzato lo sportello. Ma a Poggiardo rubate in piena notte due slot da un'attività commerciale di via Capreoli

L'intervento della volante in via Adda e sotto la maniglia dell'Alfa forzata (foto LC):

POGGIARDO – Il maltempo non ha scoraggiato i ladri che anche la notte scorsa hanno provato a fare man bassa un po’ ovunque. E’ successo, ad esempio, a Lecce, come a Poggiardo. Con obiettivi diversi. Solo che mentre nel primo caso l’impresa di portare via un'auto è fallita proprio sul più bello, nel secondo i ladri sono riusciti a fuggire trascinandosi da un bar due slot-machine. Con l’ovvia intenzione di svuotarne il contenuto in un luogo appartato.

L’aspetto preoccupante in questo particolare periodo è rappresentato soprattutto dai furti d’auto, quando non diventino vere e proprie rapine, come successo qualche sera addietro in viale Aldo Moro, ai danni di un notaio.

Ebbene, intorno alla mezzanotte di ieri, due soggetti con i cappucci calati sulla testa per nascondere al meglio i volti, hanno tentato di sottrarre un’Alfa 147 parcheggiata in via Adda, nei meandri del rione Santa Rosa. Sembra però che siano stati notati e obbligati a ripiegare a piedi in gran fretta. Erano già riusciti a forzare la maniglia, piegando la lamiera, e ad aprire lo sportello. Il passo successivo, mettere in moto l'auto. Ma non ci sono riusciti. Non ne hanno avuto il tempo. Fuggiti, di lì a poco sono arrivati i poliziotti a bordo di una volante.

_LUC4479-2Si tratta di un fenomeno probabilmente in crescita. Si è parlato nei giorni scorsi di un mercato parallelo dei pezzi di ricambio che appare più florido che mai. Gli episodi sono tanti e non tutti emergono pubblicamente, se non per motivi eclatanti. Come accaduto due sere addietro, quando un notaio è stato atteso sotto casa e gli è stata sottratta l’Audi A5 (oltre a 500 euro e il cellulare). In quel caso erano armati di pistole.

Curioso, invece, quanto accaduto la mattina del 28 gennaio, quando un malvivente, dopo aver rubato una Mercedes classe B, è andato collidere contro una Fiat Palio in sosta con tale violenza da abbattere anche il muro di una villetta. E’ riuscito però a svignarsela a piedi.

Meno frequenti rispetto al passato (forse anche per via di diversi arresti), ma non per questo del tutto scemati, sono invece i furti all’interno di attività commerciali. A Poggiardo, la notte scorsa, dopo aver forzato la saracinesca e la porta d'ingresso, ignoti si sono intrufolati nel “Bar del sole” di via Capreoli. E sono andati dritti verso due slot e una macchina cambia soli, portandole di peso all’esterno e caricandole su qualche veicolo, forse un furgone o un’auto station wagon, sparendo immediatamente dalla circolazione.

Il bottino è da quantificare, ma dovrebbe ammontare a circa mille e 700 euro. La denuncia è stata presentata questa mattina. Sul posto, per un sopralluogo, i carabinieri della stazione locale. Il bar è dotato di videocamere di sorveglianza. I filmati saranno acquisiti nelle prossime ore. 

Che vi sia una ripresa di certe attività nella zona? Forse è presto per dirlo, ma non va dimenticato che solo la notte precedente, a Maglie, in via Regina Margherita, qualcuno è riuscito a entrare nel bar “Moris, pur portando via un bottino piuttosto misero. Segnali che i carabinieri della compagnia magliese non sottovalutano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il furto di un'Alfa 147 fallisce sul più bello, ma non quello in un bar

LeccePrima è in caricamento