Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

"Polizia di prossimità" anche ai Salesiani e Santa Rosa

Da oggi quattro fra carabinieri e agenti di polizia di Stato attivi anche nei due rioni periferici di Lecce. Si aggiungono a quelli presenti in centro storico, zone San Pio e Ariosto e piazza Mazzini

Più sicurezza nei quartieri di Lecce. E non solo in centro, dove il servizio è attivo da tempo, ma anche nelle periferie. E' iniziato oggi, 1° dicembre, il servizio di carabiniere e poliziotto di quartiere nei rioni Santa Rosa e Salesiani. Due i militari e altrettanti gli agenti impiegati sul campo. Il tutto, nell'ambito del progetto "polizia di prossimità", che costituisce una vera e propria filosofia di intervento dove il cittadino è posto al centro dell'attività istituzionale, contribuendo al tempo stesso in termini preventivi ad abbattere i livelli di criminalità. L'obiettivo della polizia di prossimità è quello di accrescere il senso di sicurezza dei cittadini.

I servizi di prossimità, tra cui rientrano i "servizi di quartiere", sono stati avviati su scala nazionale nelle maggiori realtà urbane nel 2002 proprio per rispondere al calo del livello di sicurezza percepita (valutazione del cittadino del rischio di essere vittima di un reato) da parte della popolazione, nell'ottica di avvicinare ulteriormente carabinieri e poliziotti alla popolazione, facendone un vero e proprio punto di riferimento istituzionale, grazie ad un rapporto realizzato attraverso una costante e continua interazione con la popolazione. I servizi di prossimità integrano il dispositivo di prevenzione generale espresso attraverso pattuglie e perlustrazioni, soprattutto rispetto a quelle attività svolte nell'ambito del piano coordinato di controllo del territorio.

Il servizio di poliziotto e carabiniere di quartiere è svolto nelle aree urbanizzate dove vengono individuati dei settori (corrispondenti grossomodo ai quartieri), che si caratterizzino per: una contenuta estensione territoriale, la presenza di una variegata realtà socio-economica (abitazioni, uffici, esercizi commerciali, scuole, eccetera), percorribile a piedi. Essi, nell'ambito dello svolgimento del servizio di quartiere, avviano e mantengono contatti con i cittadini ed i commercianti, danno suggerimenti su questioni relative alla sicurezza delle persone, delle infrastrutture, delle attività commerciali, ecc, forniscono informazioni, osservano il territorio implementando l'attività preventiva, danno l'allarme in caso di emergenza.

Nella città di Lecce il servizio è attualmente svolto da 24 tra carabinieri e poliziotti di quartiere che operano ogni giorno, alternandosi, su sei zone: centro storico, zone San Pio e Ariosto, piazza Mazzini. Nel corso del 2007 sono stati effettuati complessivamente oltre 2000 servizi nel capoluogo salentino. Nel corso di questi servizi sono stati contattati più di 25mila tra cittadini, commercianti, esercenti, commessi ed altri. Lo scorso mese di dicembre il servizio di poliziotto e carabiniere di quartiere è stato avviato anche nei centri di Nardò e Galatina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Polizia di prossimità" anche ai Salesiani e Santa Rosa

LeccePrima è in caricamento