Cronaca Leuca / Via di Leuca

Pollo senza scadenza e cottura di alimenti, ispezione in un esercizio

Il controllo di questura e polizia locale nel quartiere Leuca. Segnalato a Comune e Asl il titolare di un'attività commerciale

LECC – Il titolare di un esercizio pubblico di via Leuca rischia la chiusura. Questo, a seguito di un controllo svolto ieri sera dagli agenti della Divisione amministrativa e sociale della Questura di Lecce, in collaborazione con gli agenti della Polizia locale.

In primis, gli agenti hanno notificato al titolare un verbale di sospensione temporanea della attività di manipolazione e cottura degli alimenti. Il titolare, stando ai loro accertamenti, non era autorizzato per questo tipo di attività, che pure si svolgevano. Ma c’è dell’altro. Durante l’ispezione, sono stati rinvenuti 16 chili di pollame privi della data di scadenza.

Il caso è stato segnalato all’Ufficio igiene dell’Asl, per gli aspetti di propria competenza, e al Comune di Lecce, affinché adotti un provvedimento di chiusura.

La replica: "Attività aperta"

A tale proposito, la proprietà del locale replica spiegando che l'attività non è stata sospesa e che le autorizzazioni sono in regola. E per quanto riguarda il pollame, che l'Asle spiega come sia vendibile entro sette giorni dalla scadenza.  

Sempre nel quartiere Leuca, poi, è stato sanzionato anche un bar del con una multa di 2mila euro per mancanza delle schede applicative Haccp.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pollo senza scadenza e cottura di alimenti, ispezione in un esercizio

LeccePrima è in caricamento