Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Otranto

Porto Badisco, strutture fuori legge : scattano denunce

I finanzieri hanno scoperto che in un club e in un agriturismo, tra la bella vegetazione, l'area ovviamente è un parco protetto dalla legge, i gestori avevano predisposto un strutture fuori legge

z-3

OTRANTO - Proprio durante l'estate, quando i controlli delle forze dell'ordine si intensificano, emergono i lati oscuri del Salento. Luoghi che magari abbiamo frequentato normalmente, mai immaginando però che proprio quelle strutture ricettive per il relax erano fuori legge. Come ha scoperto la Guardia di finanza di Otranto, sopportata nell'operazione dalla tenenza di Maglie, all'esito di specifici controlli in materia di tutela ambientale, presso un esercizio commerciale e una struttura ricettiva che si affaccia sulla splendido porticciolo di Porto Badisco, dove la leggenda vuole sia approdato Enea in fuga da Troia, guerriero che appare anche se con un ruolo secondario all'interno dell'Iliade di Omero.

Lì, invece, i finanzieri hanno scoperto che in un club e in un agriturismo, tra la bella vegetazione, l'area ovviamente è un parco protetto dalla legge, i gestori avevano predisposto un chiosco in legno adibito alla vendita e somministrazione di bevande , una struttura con telaio e tetto in legno adibita a servizio di ristoro, servizi igienici con annesso spogliatoio e docce.


Ovviamente, secondo i militari, tutto realizzato abusivamente e costruite in zone sottoposta a vincolo paesaggistico, idreogeologico e faunistico, ricadente in un'area del parco naturale regionale "Costa Otranto- Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase". Due le persone sono state denunziate all'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Badisco, strutture fuori legge : scattano denunce

LeccePrima è in caricamento